A Cosenza nasce il coordinamento donne "Noi Donne Siulp"

67

Ultimo aggiornamento 08/07/2013

Il 5 marzo 2012, nella Segreteria Provinciale del SIULP di Cosenza, è stato costituito il Coordinamento Donne denominato “Noi Donne Siulp”, il cui precipuo compito sarà quello di occuparsi dei temi e delle problematiche lavorative che più di frequente riguardano le donne.

Il Coordinamento, presieduto da Anna Tommasino, componente della Segreteria Provinciale Siulp di Cosenza, nasce dalla volontà del Segretario Generale Provinciale Luciano Lupo – condivisa anche dagli altri componenti della segreteria – di assicurare all’interno medesima segreteria un nuovo istituto di riferimento per le colleghe, che potranno rivolgersi a “Noi Donne Siulp” per rappresentare problemi, ma anche proposte ed aspirazioni.

Il Coordinamento vuole essere una spazio aperto dove le questioni relative al lavoro e alla famiglia, alla vita culturale e sociale, verranno discusse ed elaborate.

Una fucina comune dove ogni donna potrà esprimere il proprio pensiero in piena libertà e senza condizionamenti di qualsivoglia natura.

Il Coordinamento, così come concepito dalle poliziotte che lo hanno costituito, vuole proiettarsi nel sociale, aprendosi anche alle istanze che provengono dalla società civile.

L’intento di “Noi Donne Siulp”, infatti è quello di promuovere la partecipazione delle donne nel sindacato e nella società, affinché il loro impegno fattivo contribuisca a rafforzare l’immagine della Polizia di Stato – a volte distortamente concepita solo come istituzione preposta alla prevenzione e repressione dei reati e alla conservazione dell’ordine pubblico – ponendo l’accento sul fatto che essa svolge un importante ruolo sociale che è quello di stare vicino alla gente comune per recepirne le istanze, anche quelle che investono sfere diverse dai compiti istituzionalmente assegnati ai poliziotti.

In tale ottica “Noi Donne Siulp”, nel bandire ogni atteggiamento autoreferenziale, intende relazionarsi anche con il mondo esterno alla Polizia di Stato, rivolgendo la sua attenzione alle istanze sociali che provengono soprattutto dalle donne, dagli anziani, dai minori e in generale dalle fasce più deboli della società, privilegiando l’informazione relativa alla salvaguardia dei diritti ed alla difesa da ogni tipo di violenza, fisica e psicologica.

Nel perseguire tali intendimenti, verranno organizzati e partecipati incontri tematici tesi al confronto con associazioni che operano nel sociale, per un arricchimento reciproco di esperienze da trasfondere nella società civile.

In ultimo, ma non per importanza, verrà considerato anche l’aspetto ludico e il cosiddetto diletto dello spirito, che non può mancare per una completa affermazione della personalità.

A tal proposito, “Noi Donne Siulp” si farà promotore della stipula di convenzioni con associazioni sportive, teatri, e altri enti, pubblici e privati, al fine di consentire agli iscritti e ai loro familiari di accedere a tali servizi fruendo di particolari vantaggi.

Nell’ambito delle attività programmate, domani 08 marzo 2012, festa della donna, al Protoconvento Francescano di Castrovillari alle ore 18.30, “Noi Donne Siulp” parteciperà al dibattito sul tema “Donne lavoro e dignità” promosso dall’Associazione “Se non ora quando” del Tirreno e del Pollino.

Aderiscono al progetto “Noi donne Siulp” le colleghe Teresa Salamano, Alessia Cacciatore, Carolina Reda, Annamaria Buralli, Enza Ciacciulli, Ornella Stefanizzi ed Elga Rossignuolo, in rappresentanza dell’intero territorio provinciale.

Advertisement