Agevolazione prima casa a favore degli appartenenti alle forze di Polizia

2010

Ultimo aggiornamento 19/11/2021

Un nostro affezionato lettore ci chiede se per ottenere l’applicazione dell’aliquota agevolata ai fini IMU riservata agli appartenenti alle forze di Polizia sia necessario presentare al Comune in cui si trova l’immobile la dichiarazione su modello predisposto dallo stesso Ente.

Al riguardo, la Commissione Tributaria Provinciale dell’Aquila con la recentissima sentenza 531/2021, ha accolto il ricorso dell’interessato chiarito che:

“… pur se l’avviso risulta sufficientemente motivato, nel merito, ribadendo che il ricorrente appartiene alle forze di polizia, ha diritto all’agevolazione prima casa, per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica, come previsto da art. 13 comma 2 Dlgs n. 201/2011 e dal comma 5 dell’art. 2 della Legge 124/2013; mentre per quanto attiene alla dichiarazione IMU prevista dal regolamento comunale, si richiama la decisione della Commissione Tributaria Regionale per l’Abruzzo sentenza n. 145 del 28/02/2017 sez. VII staccata di Pescara, la quale ha ribadito che il diniego del Comune di riconoscere l’applicazione dell’aliquota agevolata ai fini ICI, pur in presenza di tutti i requisiti per poterne fruire, soltanto perché il contribuente non ha effettuato la dichiarazione su modello predisposto dallo stesso Ente, è da ritenersi illegittimo perché in contrasto con lo Statuto del Contribuente secondo cui al contribuente non possono in ogni caso essere richiesti documenti ed informazioni già in possesso dell’amministrazione finanziaria o di altre amministrazioni pubbliche indicate dal contribuente”.

Advertisement