Allievi Agenti del 209° Corso – Gruppo del ciclo formativo residenziale in fase di svolgimento. Richiesta di concessione pernotto.

    198

    Riportiamo il testo della lettera inviata all’Ufficio Relazioni Sindacali

    Come noto lo svolgimento dei corsi per gli Allievi Agenti, così come più in generale l’intera programmazione delle attività formative, è stato adeguato alle esigenze di contenimento del contagio da Covid 19.

    Per quanto più interessa ai fini della presente nota la presenza dei frequentatori del 209° Corso, disciplinata secondo i rigorosi criteri di distanziamento sociale, è stata così (ri)articolata in due diverse fasi, la prima delle quali si è già conclusa all’inizio del mese corrente, mentre la seconda, iniziata il 17 agosto, terminerà il prossimo 9 ottobre.

    Con la proroga dello stato di emergenza e delle straordinarie misure di prevenzione devono inevitabilmente intendersi prorogate anche le restrizioni alla mobilità per i frequentatori, e questo vale ovviamente anche per l’eventuale concessione di permessi per allontanarsi dalla sede dell’Istituto.

    advertise

    In considerazione di quanto precede riteniamo però opportuno significare l’esigenza degli Allievi di poter disporre di almeno un fine settimana per poter raggiungere le rispettive dimore. E questa, a ben vedere, non sarebbe una circostanza inedita, posto che infatti tale possibilità era già era stata riconosciuta dalla Direzione Centrale degli Istituti di Istruzione per il primo gruppo di corsisti, e segnatamente dal 10 al 12 luglio. Si tratterebbe allora di replicare quanto già è stato fatto in precedenza, anche perché sussistono le medesime esigenze oggettive che avevano ispirato quella apprezzabile determinazione. Ma c’è di più.

    Molti di quanti sono oggi alloggiati presso le Scuole provengono da territori in cui, in concomitanza con il quesito referendario del prossimo 20 e 21 settembre gli elettori saranno chiamati anche a votare per il rinnovo di organi amministrativi.

    Ci pare allora che il pernotto che siamo a chiedere potrebbe cadere proprio in concomitanza con tale tornata elettorale, che consentirebbe agli interessati non solo di poter esercitare il diritto di voto – anche amministrativo – ma pure di poter approfittare della circostanza per la sostituzione del vestiario estivo con altro più consono all’approssimarsi della stagione autunnale. Lo sottolineiamo in quanto, secondo quello che ci è stato riferito, sarebbe appena stata data indicazione ai frequentatori di farsi spedire le tessere elettorali per votare nelle sedi di ubicazione degli Istituti. Una soluzione che non soddisferebbe, se non in minima parte, le dianzi segnalate esigenze.

    Si deve infine rappresentare come, proprio a causa delle limitazioni applicate dalle società di trasporto, e non di meno per i risparmi di spesa derivanti da una prenotazione anticipata, sarebbe quantomai opportuno che l’opzione che siamo a sollecitare venisse adottata con ogni consentita urgenza.

    Restiamo quindi in attesa di un cortese solerte cenno di riscontro.

    Advertisement