Amministrazione Comunale di Pavia sospende utilizzo del Taser per la Polizia Locale

1236

Amministrazione Comunale di Pavia sospende utilizzo del Taser per la Polizia Locale. ROMANO (SIULP): “Solidarietà ai colleghi di Pavia. Decisione singolare. Il Ministro dell’Interno ne vuole al contrario un uso maggiore e come SIULP chiediamo nuovi strumenti come il BolaWrap o le tecniche BJJ4POLICE”.

 

“Esprimiamo solidarietà ai colleghi della polizia municipale di Pavia, privati di uno strumento fondamentale ed in uso alle forze di polizia nazionali, quale deterrente per evitare di giungere al contatto fisico evitando quindi conseguenze fisiche gravi, sia a coloro che pongono in essere la condotta violenta, oltre che a tutti gli operatori di Polizia, come i colleghi della polizia municipale, che tali violenze sono chiamati quotidianamente a contenere. Ecco perché condividiamo le affermazioni del Sottosegretario agli Interni Molteni, circa la perplessità di privare la polizia municipale di Pavia, di uno strumento di difesa come il Taser, che ricordiamo è in uso alle forze di polizia nazionali”.

Così in una nota, Felice Romano, Segretario Generale del SIULP, il sindacato maggioritario del Comparto Sicurezza, Difesa e Soccorso Pubblico, commenta la decisione della giunta comunale di Pavia di sospendere l’uso del Taser per il Corpo di Polizia Locale: “Ma condividiamo soprattutto – conclude Romano – le recenti parole del Ministro dell’Interno Piantedosi che ha invece confermato di voler implementare l’utilizzo dello strumento del Taser. Anzi, come Siulp chiediamo da sempre che si adottino ulteriori ed innovativi strumenti operativi, come il BolaWrap o le tecniche operative del BJJ4POLICE, tecniche, quest’ultime, di arti marziali totalmente finalizzate al contenimento della violenza dei soggetti che delinquono”.

advertise

 

Roma, 8 Luglio 2024 

 

Advertisement