CASO SHALABAYEVA: fiducia nei confronti dei colleghi coinvolti

600
CASO SHALABAYEVA: Romano (SIULP), bene Prefetto Giannini su apprezzamento Cortese
e Improta e su fiducia per loro estraneità ai fatti.

Ringraziamo il Capo della Polizia Prefetto Giannini per la posizione espressa sul caso Shalabayeva nei confronti dei colleghi coinvolti e in particolare per la stima espressa nei riguardi di Renato Cortese e Maurizio Improta, condivisa dal SIULP e dalla totalità dei poliziotti.

Siamo stati sempre rispettosi delle sentenze ma siamo altrettanto convinti della linearità e legittimità dell’operato dei colleghi coinvolti sul caso Shalabayeva. Così come siamo strenui difensori che sino al terzo grado di giudizio nessuno può essere considerato colpevole.

Ma, cosa assai più importante, siamo anche sicuri che alla fine la questione sarà chiarita sancendo la completa estraneità dei colleghi agli addebiti contestati.

Così in una nota Felice ROMANO, Segretario Generale del SIULP commenta le parole del Prefetto Giannini proferite in audizione alla Commissione Affari Costituzionali in merito alle domande su quanto accaduto nell’affaire Shalabayeva.

Abbiamo giurato fedeltà alla Repubblica e quotidianamente mettiamo a repentaglio anche la propria vita per difendere la democrazia, la libertà e il rispetto delle leggi. Per questo siamo consapevoli che la delicata missione che è affidata ai poliziotti è costantemente monitorata per valutare il rispetto dei canoni che sono propri dell’agire di una polizia democratica e moderna e che, a volte, la verifica può comportare anche il vaglio della magistratura.

Ma il sentire rinnovata la stima nel proprio operato, sapendo che si lavora nel rispetto delle norme e per il bene della sicurezza pubblica, è un elemento importante ed essenziale per rinnovare il proprio impegno nel garantire i doveri del proprio giuramento.
Per questo, conclude Romano, nell’unirci convintamente alla stima espressa dal Capo della Polizia nei confronti dei colleghi coinvolti nella vicenda e agli auspici che presto si farà chiarezza dimostrando la loro estraneità, ringraziamo il Prefetto Giannini per la sensibilità e la vicinanza ai propri uomini e alle proprie donne.

Roma, 26 maggio 2021

PDF CASO SHALABAYEVA

Advertisement