Commissione per la qualità e la funzionalità del vestiario

0

Ultimo aggiornamento 21/11/2022

Si è tenuta, nella giornata del 15 novembre presso la Sala Europa dell’Ufficio per il Coordinamento e la Pianificazione delle Forze di Polizia, la prevista riunione della Commissione Paritetica per la qualità e funzionalità del vestiario, presieduta dal Prefetto Clara Vaccaro.

In apertura sono stati presentati i primi esiti della sperimentazione del gilet tattico con protezioni balistica e antilama per divisa operativa che saranno destinati al personale adibito ai servizi di controllo del territorio. È bene ricordare che il gilet tattico, che sarà realizzato in sei taglie, prevede anche un sistema a M.O.L.L.E. al fine di poter alloggiare gli accessori di equipaggiamento (esempio il taser e la bodycam) con il conseguente alleggerimento del cinturone. Tale sperimentazione sta riportando ottimi risultati per quanto riguarda il confort (nonostante le alte temperature estive), la sicurezza la vestibilità dell’attagliamento. Sono allo studio ulteriori miglioramenti in merito al posizionamento degli accessori sul gilet, al fine di rendere ottimale anche la comodità degli operatori all’interno dell’autovettura di servizio, in particolar modo dell’autista, soprattutto in fase di salita e discesa dall’abitacolo. Il progetto, dopo il vaglio del Capo della Polizia, subirà anche l’esame del tavolo interforze, con l’auspicio che entro il 2023 possa essere distribuito, con assegnazione individuale, al personale del controllo del territorio.

Il SIULP ha espresso grande soddisfazione per i riscontri positivi della sperimentazione, auspicando che si possano almeno in parte risolvere quei disagi derivanti da abitacoli ristretti che creano difficoltà agli operatori (ad esempio nell’indossare la cintura di sicurezza). Ci auguriamo che si possa arrivare nel più breve tempo possibile alla distribuzione al personale interessato.

Esito verifica funzionale di polo con trattamento ignifugo. La sperimentazione non ha avuto esiti positivi in quanto non funzionale per la tipologia del servizio e problemi legati soprattutto al confort nei mesi estivi. Si continueranno ad effettuare ricerche di mercato al fine di trovare soluzioni alternative.
Il SIULP ha rappresentato che la sperimentazione è fondamentare al fine di valutare la funzionalità dei capi di vestiario ed evitare così di indossare materiali non idonei per la tipologia del servizio.

Aggiornamento sperimentazione décolleté e introduzione di borsetta per il personale femminile; continua la ricerca e la sperimentazione di una scarpa femminile che possa combinare confort e funzionalità con l’uniforme quattro stagioni, da indossare per i servizi di rappresentanza. È stato concertato di trovare un giusto compromesso tra stabilità, il confort ed eleganza, con un tacco 4/4,5. Per il modello della borsetta per il personale femminile, da utilizzare nella divisa ordinaria, le Relazioni Esterne non hanno posto alcuna riserva, quindi il progetto va avanti.

Presentazione ipotesi giubbotto esterno UOPI: Sono emerse alcune criticità in merito al capo attualmente in sperimentazione da un gruppo di lavoro; a breve sarà disponibile un nuovo prototipo idrorepellente, sempre del colore blu individuato in precedenza, che sarà visionato alla prossima riunione e che dovrebbe corrispondere alle esigenze operative delle UOPI.

Aggiornamento prototipi Reparto Volo; Sono in fase di rivisitazione le divise del reparto volo, in quanto quelle attuali sono datate. È quindi necessario avviare un’attività di restyling con materiali all’avanguardia. Vengono visionate alcune bozze e nella prossima riunione verranno visionati i primi prototipi.

Presentazione ipotesi di calzatura operativa per volante lagunare: A seguito di alcune disagi segnalati da operatori, è stata fatta una ricerca di mercato al fine di trovare una calzatura specifica che possa superare i problemi di scivolamento e altre criticità di quel personale. Alla Commissione vengono fatte visionare alcune foto e le caratteristiche di alcuni modelli. Di seguito, i componenti hanno concordato di iniziare una specifica sperimentazione.

A margine della riunione, è stato comunicato che sono in fase di acquisizione 450 Alfa Romeo Giulia e 850 Alfa Romeo TONALE, che entro il 2023 andranno a rinforzare il parco macchine del controllo del territorio.

Il SIULP ha preso atto positivamente dell’arrivo delle nuove autovetture, ma ha sottolineato che nel territorio nazionale la maggior parte dei veicoli adibiti al controllo del territorio hanno oltre 200.000 km e alcune autovetture sono ormai vetuste, come la Bravo. È quindi indispensabile un ulteriore sforzo economico al fine di rinnovare tali veicoli.

Inoltre il SIULP ha evidenziato i riscontri positivi della nuova divisa d’addestramento, ribadendo che è indispensabile distribuirla, al più presto, a tutti gli istruttori presenti sul territorio.

Di seguito il SIULP ha sollevato il problema del personale del ruolo tecnico, a cui ancora non è stata assegnata la divisa operativa; la mancanza di distintivi di alcune qualifiche, di super-uboot per il personale delle Volanti, dei pantaloni della specialità Polizia Stradale che andrebbe rivisitati con un materiale elasticizzato, la mancanza di taglie piccole nelle vestizioni a favore del personale e la mancanza di fondine.

La Commissione ha preso atto delle segnalazioni del SIULP, ribadendo il massimo impegno al fine di trovare tutte le soluzioni possibili e rimandando alla prossima riunione gli esiti delle verifiche.

Advertisement