E’ possibile presentare domanda di congedo parentale (giornata intera) in giorni coperti da domanda di allattamento?

538

Ultimo aggiornamento 19/02/2021

Un nostro assiduo lettore ci chiede se allattamento e maternità sovrapponibili.

Di norma le due tipologie di permesso non si possono cumulare, ma questo non le impedisce di usufruire del congedo parentale durante l’allattamento.

Lo può fare in alternativa, fruendo di una o più giornate nell’arco di quel periodo, che le saranno retribuite di conseguenza.

E’ invece esplicitamente escluso che si possano utilizzare i due strumenti nello stesso giorno, applicando ad esempio il congedo parentale a ore.

Lo chiarisce l’INPS con messaggio 6704/2015 affermando che il genitore lavoratore dipendente che si astiene dal lavoro per congedo parentale ad ore (ex art. 32 T.U.) non può usufruire nella medesima giornata né di congedo parentale ad ore per altro figlio, né dei riposi orari per allattamento.

Questa regola impedisce che nell’arco della stessa giornata la lavoratrice possa applicare un tipo di permesso per alcune ore e un diverso strumento per altre ore.

Ma non sembra che si possa estendere alla fruizione giornaliera del congedo parentale, che di fatto si sostituisce al permesso per allattamento.

In pratica se si chiede (rispettando tutte le procedure) una giornata di congedo parentale (regolamentato dall’articolo 32 del dlgs 51/2001), si avrà diritto a stare a casa con l’indennità prevista da questo strumento, che varia a seconda dell’età del figlio (fino ai sei anni, è pari al 30%).

Di conseguenza, a prescindere che sia o meno nel periodo di allattamento, la retribuzione prevista per la giornata sarà quella del congedo parentale e non quella piena prevista invece dal periodo di allattamento.

Advertisement