Firmato l’accordo per il Fondo Efficienza Servizio Istituzionali 2022

2785

Nel pomeriggio del 25 maggio 2023, come preannunciato, abbiamo sottoscritto, nell’ambito del’incontro con il Ministro dell’Interno, l’accordo per il FESI 2022. L’accordo è stato immediatamente trasmesso agli uffici competenti per procedere alla registrazione. L’Amministrazione si è impegnata a cercare di effettuare il pagamento delle somme dovute ai singoli colleghi entro il mese di giugno tramite un’emissione speciale del cedolino da parte di NoiPA.

Nel corso dell’incontro sono stati rappresentati anche gli altri argomenti urgenti che necessitano di un confronto con il Governo quali il rinnovo del contratto 2022/2024, la definizione de Contratto dell’area dirigenziale, l’avvio del tavolo per la previdenza dedicata, la necessità di una nuova delega per un ulteriore correttivo al riordino per rimodulare gli anni di permanenza nelle qualifiche del ruolo ispettori per poter raggiungere le qualifiche apicali di Ispettore Superiore e Sostituto Commissario, la previsione della permanenza in servizio per un massimo di due anni oltre il turn over e la necessità di rivedere le procedure concorsuali e nuove strutture da adibire a scuole di formazione.

In ultimo, è stata rappresentata l’esigenza di rivedere gli effetti della Legge Madia in relazione al taglio dell’organico e del ripristino delle Squadre Nautiche atteso che la Polizia di Stato ha in esclusiva non solo la titolarità dell’Autorità di P.S. ma anche quella di Polizia delle Frontiere in un paese che annovera ben oltre 8.000 KM di coste. In merito, condividendo le segnalazioni del Siulp, il Ministro e il Capo della Polizia hanno rappresentato che l’Atto ordinativo Unico sarà fatto slittare a nuova data e nel frattempo si valuteranno le criticità e le esigenze di modifiche come quelle rappresentate da Siulp. 

Advertisement