Immigrazione: sindacati ps, governo sia coerente. Esecutivo sblocchi 231 mln stanziati con decreto agosto

33

Ultimo aggiornamento 27/09/2013

(ANSA) – ROMA, 25 SET – Il governo e la maggioranza che lo sostiene “siano coerenti con le scelte fatte”. Lo affermano i sindacati di polizia Siulp, Sap, Ugl e Consap chiedendo che vengano resi immediatamente disponibili i 231 milioni di euro stanziati con il decreto legge 93 del 14 agosto scorso per l’emergenza legata all’immigrazione proveniente dal nord Africa.

Cosi’ facendo il governo, sostengono i sindacati, compie “una scelta che penalizza le donne e gli uomini della polizia impegnati ogni giorno nel contrasto all’immigrazione clandestina e nel duro lavoro di assistenza ed accoglienza dei Cie e dei Cara”.

“L’articolo 6 comma 5 del decreto – spiegano le organizzazioni sindacali – ha assegnato 231 milioni al Ministero dell’Interno per le spese gia’ sostenute in conseguenza dello stato di emergenza, ma ad oggi il ministero dell’Economia non ha apportato le variazioni di bilancio necessarie per rendere materialmente disponibili quelle risorse”.

La conseguenza, concludono i sindacati, e’ che “le forze di polizia non sono piu’ nelle condizioni di operare al meglio e di garantire la sicurezza dei cittadini, anche a causa dei pesanti tagli imposti dalle ultime leggi di stabilita'”. (ANSA)

Advertisement