Incontro con il Direttore Centrale per gli istituti d’istruzione per la riorganizzazione del comparto formazione

26

Ultimo aggiornamento 08/07/2013

Nella giornata di ieri si è svolto presso la Direzione Centrale per gli Istituti di Istruzione il programmato incontro tra le OO.SS. ed il Direttore Centrale Prefetto Alberto Pazzanese riguardante l’illustrazione del progetto elaborato dall’Amministrazione di riordino della formazione, con la consegna di una bozza di prospetto sviluppato in modo schematico e che dovrà essere oggetto di valutazione ed approfondimento da parte dei sindacati
Il Direttore Centrale ha introdotto la riunione spiegando, a grandi linee, i contenuti della bozza di progetto e le finalità che, non stravolgerà l’attuale organigramma degli Istituti di Istruzione esistenti nel territorio, ma lo renderà più razionale ed omogeneo nei suoi assetti organizzativi ed in tutti i profili e metodologie didattiche.
In particolare il nuovo progetto formativo riguarderà, in particolar modo, le scuole di formazione di base (che saranno 6 o 7 istituti d’istruzione) e vedrà l’apporto di significative innovazioni nel corso degli ultimi tre mesi del corso, con la proposizione e la sperimentazione di nuovi moduli formativi, a partire già dai corsi allievi agenti iniziati il 28 ed il 30 dicembre scorso.
Data la complessità, l’importanza e la delicatezza del tema della formazione e, considerato che la bozza schematica del progetto è stata consegnata durante l’incontro, tutte le Organizzazioni Sindacali presenti, dopo aver sviluppato alcune prime riflessioni e valutazioni di carattere generale sugli obbiettivi della formazione, ed aver fornito le prime osservazioni ed indicato già alcune integrazioni da apportare alla bozza, hanno richiesto un aggiornamento della riunione per approfondire dettagliatamente tutti i contenuti del progetto.
Il Direttore Centrale ha condiviso l’esigenza e si è impegnato a convocare una nuova riunione per continuare il confronto dettagliato e di merito sulla nuova proposta formativa e sul futuro assetto dell’intero sistema degli istituti d’istruzione.
Lo stesso, ha infine aggiunto che, si tratta di un progetto sperimentale in fase di costruzione e soggetto, pertanto, all’apporto propositivo da parte di tutti i soggetti interessati, per questa ragione, nella medesima giornata avrebbe incontrato presso la Scuola di Spoleto i direttori delle scuole per presentare il medesimo progetto e raccogliere anche da loro i suggerimenti per migliorare e definire tutti i dettagli della proposta formativa. La riunione, che ha, pertanto avuto carattere interlocutorio, è stata aggiornata ad un nuovo incontro che si svolgerà tra 15/20 giorni.

 
Advertisement