Mensa e buoni pasto, rivendicata uniformità. A breve Tavolo Tecnico per nuova circolare

    147

    A seguito delle nostre continue vertenze e segnalazioni si è svolto ieri un incontro vertente sulle difformità applicative registrate non solo tra le varie realtà territoriali, ma anche tra uffici a volte ubicati nello stesso stabile, in relazione alla fruizione del diritto ai generi di conforto ed ai pasti, sia tramite le mense obbligatorie di servizio che tramite i buoni mensa ed i ticket restaurant.

    Si sono create nel tempo e nei vari ambiti inaccettabili disparità di trattamento e sperequazioni tra il personale che si aggiungono a perplessità interpretative della norma derivanti dalle molteplici circolari susseguitesi nei decenni.

    E’ stata, quindi, fatta presente alla delegazione del Dipartimento, presieduta dal Direttore Centrale per i Servizi di Ragioneria, dott. Francesco Ricciardi e con il dr. Giunta e il Direttore dell’Ufficio relazioni sindacali V. Pref. Tommaso Ricciardi, la necessità di diramare al più presto una nuova circolare che sostituisca ed annulli tutte le precedenti, in modo da non lasciare spazio a dubbi, controversie  ed interpretazioni.

    La nuova disposizione dovrà prevedere precisi ed inderogabili obblighi per l’Amministrazione, i cui dirigenti dovranno essere tenuti ad uniformasi senza soggettivismi in modo da rendere omogenea su tutto il territorio, sia nelle sedi disagiate che nelle altre ed in tutti gli uffici la fruizione delle mense di servizio, dei buoni pasto, del secondo buono pasto e dei ticket restaurant.

    advertise

    A fronte dell’atteggiamento di apertura e disponibilità manifestato dalla parte pubblica abbiamo chiesto ed ottenuto l’istituzione di un Tavolo tecnico con le per stilare insieme alla delegazione ministeriale una circolare che, tenendo conto dell’esperienza proveniente dalle numerose difformità registrate tra territori ed uffici, risulti più chiara possibile nel fare piena ed autorevole luce su tutti gli istituti in parola, elencando in maniera analitica tutte ela casistiche in cui deve essere attribuito il beneficio della mensa obbligatoria – o, in alternativa dei buoni pasto ovvero ticket restaurant – sia per sedi disagiate che per quelle ordinarie, sancendo per i dirigenti precisi obblighi in relazione ad ogni situazione, tra cui quello di adottare le soluzione più vantaggiosa possibile per il dipendente.

    Sarà nostra cura informare dello svolgimento e dell’esito dei lavori del Tavolo tecnico che dovrebbe essere convocato entro la prima decade del prossimo mese di giugno.

    [attachments template=template_1]

    Advertisement