MIGRANTI: SIULP, bene Alfano contro “muri” per difesa libera circolazione e sovranità Forze di Polizia su territorio italiano

    33

    L’azione del Ministro Alfano contro la volontà di erigere i muri per affrontare l’epocale flusso migratorio che ha portato l’Austria a ribadire che non sarà limitata la libera circolazione tra i vari Stati europei, è la soluzione adeguata che occorre per fronteggiare un problema sociale qual è quello delle migrazioni di massa e per evitare che lo stesso si trasformi in un problema di polizia.

    Occorre una risposta corale dell’intera Europa, attraverso una politica dell’accoglienza per i rifugiati ma anche della fermezza contro chi sfrutta queste tragedie per venire clandestinamente in Europa per delinquere.

    Parimenti va plaudita la volontà del Ministro di salvaguardare la “sovranità” delle Forze di polizia italiane nell’effettuare i controlli sul nostro territorio.

    Lo afferma in una nota il Segretario Generale del SIULP Felice ROMANO il quale, nel commentare positivamente i risultati ottenuti dal Ministro dell’Interno nel vertice con l’omologo austriaco, definisce strategica e fondamentale la decisione scaturita dal vertice.

    advertise

    La Polizia italiana, sinora, pur garantendo accoglienza e rispetto della dignità dei migranti, ha sempre assicurato controlli efficaci per la sicurezza ma anche per la identificazione certa dei migranti per poter individuare i clandestini o i delinquenti da coloro che hanno diritto allo status di rifugiato.

    Riaffermare la sovranità della Polizia di Stato sul nostro territorio è un atto giusto e doveroso per il rispetto al nostro Paese ma anche ai poliziotti che lo servono e lo tutelano garantendo, comunque standard di civiltà, di accoglienza, di rispetto per i diritti umani ma anche di sicurezza per l’ordine pubblico.

    Roma 28 aprile 2016

    Lanci di agenzia

    Migranti: Siulp, evitare che problema sociale si trasformi in problema polizia

    Roma, 28 apr. (AdnKronos) – L’azione del ministro dell’Interno Alfano contro la volontà di erigere i muri per affrontare l’epocale flusso migratorio che ha portato l’Austria a ribadire che non sarà limitata la libera circolazione tra i vari Stati europei, è la soluzione adeguata che occorre per fronteggiare un problema sociale qual è quello delle migrazioni di massa e per evitare che lo stesso si trasformi in un problema di polizia”. E’ quanto afferma il Segretario Generale del Siulp, Sindacato di polizia, Felice Romano.

    Per il Siulp, “occorre una risposta corale dell’intera Europa, attraverso una politica dell’accoglienza per i rifugiati ma anche della fermezza contro chi sfrutta queste tragedie per venire clandestinamente in Europa per delinquere. La Polizia italiana – sottolinea Romano – pur garantendo accoglienza e rispetto della dignità dei migranti, sinora ha sempre assicurato controlli efficaci per la sicurezza ma anche per la identificazione certa dei migranti per poter individuare i clandestini o i delinquenti da coloro che hanno diritto allo status di rifugiato”.

     

    Advertisement