ORDINE PUBBLICO: SIULP, scontri a Lecce conferma necessità intervento Alfano per introdurre principio sussidiarietà società sportive

76

Ultimo aggiornamento 08/07/2013

Dichiarazione del Segretario Generale Felice Romano

L’ennesimo scontro, questa volta allo stadio di Lecce, con l’ormai consolidato copione che vede l’inaudita violenta aggressione da parte di delinquenti incalliti ai danni di poliziotti e dei mezzi delle Forze di polizia nel silenzio assordante delle Istituzioni e delle mondo sportivo, è la conferma incontrovertibile che necessita un intervento immediato del Ministro Alfano per porre fine a questo scempio e richiamare alle proprie responsabilità tutti i soggetti interessati.

Lo afferma in una nota Felice ROMANO, Segretario Generale del SIULP il più grande sindacato del Comparto Sicurezza, nella quale, oltre ad esprimere solidarietà ai poliziotti feriti e condanna ai violenti del calcio, lancia anche un appello al Ministro dell’Interno.

advertise

I danni subiti dai poliziotti e dai mezzi oltre ad essere un fatto inaccettabile per chi li subisce, ricadano sulla fiscalità generale pagata dai cittadini e saranno risorse in meno da impiegare per la sicurezza di quei territori e dei suoi abitanti.

Ecco perché, conclude ROMANO necessità che il Ministro Alfano, nel pacchetto sicurezza che ha preannunciato, inserisca anche la norma che prevede il pagamento dei danni e delle indennità accessorie a carico delle società calcistiche secondo un principio di sussidiarietà già in atto con altri soggetti (ferrovie, autostrade e poste).

Solo con una chiamata diretta a rispondere dei danni che procurano questi delinquenti si romperà quella coltra fumogena, tra le società e il tifo violento, che sinora ha impedito, nonostante gli sforzi del legislatore e dei poliziotti di rendere i nostri stadi veramente sicuri.

 

CALCIO: INCIDENTI LECCE, SIULP “DANNI RICADANO SU CLUB” (AGI) – Roma, 17 giu. – Nel nuovo “pacchetto sicurezza”, il ministro dell’Interno dovrebbe inserire “anche la norma che prevede il pagamento dei danni e delle indennita’ accessorie a carico delle societa’ calcistiche secondo un principio di sussidiarieta’ gia’ in atto con altri soggetti (ferrovie, autostrade e poste)”. A chiederlo, all’indomani degli scontri seguiti a Lecce-Carpi, e’ Felice Romano, segretario generale del Siulp. Per Romano, “solo con una chiamata diretta a rispondere dei danni che procurano questi delinquenti si rompera’ quella coltre fumogena, tra le societa’ e il tifo violento, che sinora ha impedito, nonostante gli sforzi del legislatore e dei poliziotti, di rendere i nostri stadi veramente sicuri”.

“L’ennesimo scontro – attacca Romano – e’ la conferma della necessita’ dell’immediato del ministro Alfano di porre fine a questo scempio e richiamare alle proprie responsabilita’ tutti i soggetti interessati”. Per il rappresentante del sindacato italiano unitario lavoratori polizia, che esprime “solidarieta'” ai colleghi feriti, “i danni subiti dai poliziotti e dai mezzi oltre ad essere un fatto inaccettabile per chi li subisce, ricadono sulla fiscalita’ generale pagata dai cittadini e saranno risorse in meno da impiegare per la sicurezza di quei territori e dei suoi abitanti”

Advertisement