Riscatto Laurea: possibile interromperlo?

955

Ultimo aggiornamento 10/09/2021

Ci viene chiesto se una volta azionato il riscatto della laurea sia poi possibile sospendere i pagamenti con il riconoscimento del periodo corrispondente ai ratei già corrisposti.

Al riguardo, considerate le caratteristiche del meccanismo previsto dalla legge sul riscatto della laurea, è possibile per il lavoratore interrompere il pagamento della rate, vedendosi riconoscere il riscatto limitatamente agli anni per cui ha versato il dovuto, ferma restando anche la possibilità di riprendere il riscatto dopo un’eventuale interruzione dei versamenti. Ovviamente si tratta di opzioni che devono essere oggetto di istanza all’Istituto previdenziale che provvederà a interrompere gli effetti della domanda di riscatto, tenendo comunque validi i periodi per i quali è stato effettuato il pagamento.

Tuttavia, se il mancato pagamento riguarda la prima rata, oppure l’unica rata, nel caso in cui si scelga di versare tutto in un’unica soluzione, la domanda di riscatto si estinguerà e bisognerà ripresentarla.
In ogni caso, la rinuncia o l’interruzione di un riscatto laurea non preclude mai la possibilità di presentare una nuova richiesta. Tutte le operazioni relative al riscatto della laurea possono essere effettuate utilizzando i servizi online INPS.

La normativa di riferimento è il dlgs 184/1997, come modificata da diversi successivi provvedimenti normativi, in ultimo, il dl 4/2019, che ha introdotto nuove possibilità di riscatto agevolato.

Advertisement