Risposta – Sistema MIPG WEB. Problematiche operative e iniziative in atto

344

Ultimo aggiornamento 10/03/2023

Riportiamo il testo della nota n. 555/V-RS/01/96, prot. 0001271 del 15 febbraio u.s. inviata dall’Ufficio Relazioni Sindacali in risposta alla nota della Segreteria Nazionale pubblicata sul n. 6/2023 del flash:

“Con riferimento alle problematiche segnalate relativamente all’utilizzo della nuova versione del sistema Mipg Web, si forniscono i seguenti elementi informativi.

La Direzione Centrale dei servizi tecnico-logistici e della gestione patrimoniale, interessata al riguardo, ha preliminarmente evidenziato che, nell’ambito di un’importante attività di ammodernamento tecnologico dei sistemi informativi in uso alla Polizia di Stato e di innalzamento dei livelli di sicurezza, è stata promossa la reingegnerizzazione del sistema Mipg Web, in uso presso tutte le articolazioni centrali e territoriali della Polizia di Stato.

In particolare, la predetta Direzione Centrale ha segnalato che le doglianze riscontrate da codeste OO.SS. sono riconducibili, sostanzialmente, a quattro tipologie di criticità, ovvero la carenza di formazione, la maggiore complessità, i malfunzionamenti e la lentezza del sistema.

1. In merito alla carenza di formazione, è stato precisato che il progetto in parola è stato accompagnato, nel corso dell’anno 2022, da un’intensa e mirata attività formativa condotta sull’intero territorio nazionale, anche da parte di qualificato personale della stessa Direzione Centrale. Nello specifico, oltre alle sessioni di aggiornamento professionale dei C.d. SuperTutor, tenutesi presso l’Istituto per Ispettori di Nettuno e, “a cascata dei Tutor sul territorio nazionale, sono stati erogati corsi per la formazione di ulteriori 33 Super Tutor e 130 nuovi Tutor, nonché sono stati programmati corsi per Tutor Mipg per un totale di 80 nuovi Tutor. Sul versante della formazione, sono stati, inoltre, resi disponibili n. 4 moduli e-learning fruibili sulla piattaforma SISFOR, diramando specifiche circolari recanti indicazioni operative in ordine all’avvio in esercizio della nuova versione del sistema;

2. per quanto concerne la maggiore complessità riscontrata, vero è che le evoluzioni riguardanti alcune funzionalità necessitano di un periodo di adattamento da parte degli utenti, prima di poterne apprezzare i vantaggi. Il team di analisti del progetto, comunque, sta analizzando le diverse, preziose, segnalazioni pervenute dal territorio per migliorarne ulteriormente la fruibilità. In particolare, i lavori si stanno Soffermando sull’esperienza utente relativa alle funzionalità più utilizzate; specificatamente su quelle relative alla protocollazione della corrispondenza, alla gestione delle assegnazioni e delle decretazioni e, più in generale, alla gestione dei documenti digitali dalla loro creazione, gestione e archiviazione. Attività queste che fanno parte di un processo continuo di evoluzione del sistema, già previste dal contratto in essere;

3. con riferimento ai malfunzionamenti, è stato osservato che alcuni di questi sono da ritenersi fisiologici nella prima fase del ciclo di vita di un sistema informatico estremamente complesso come il Mipg Web. In ogni caso, quasi tutte le anomalie sinora segnalate, attraverso i canali di comunicazione messi a disposizione degli utenti (help desk e e-mail istituzionale di supporto), sono state prontamente risolte anche attraverso l’intervento di personale specializzato della società con cui è in atto un contratto di servizi professionali di sviluppo applicativo e manutenzione, sui cui livelli di servizio la stessa Direzione Centrale dei servizi tecnico-logistici e della gestione patrimoniale svolge un accurato, costante, monitoraggio, anche ai fini dell’applicazione di eventuali penali;

4. la lamentata eccessiva lentezza del sistema, riscontrata negli ultimi giorni e che, da verifiche svolte, è addebitabile al malfunzionamento di alcuni apparati di rete interna del CEN di Napoli, è stata pressoché superata, grazie ad una serie di attività di riconfigurazione a cura di personale specializzato.

Allo scopo di migliorare le prestazioni, è stata infatti avviata una serie di attività di potenziamento dei sistemi hardware e di rete, secondo un approccio “scalabile “, in linea con le più moderne prassi di gestione delle risorse digitali. Al momento, sono in corso attività di monitoraggio volte a superare le residuali problematiche che, seppure occasionalmente, ancora si manifestano, creando i disservizi segnalati. In particolare, a partire dallo scorso 7 febbraio e per la durata di 15 giorni, un team di esperti di rete ha avviato un’analisi dell’intera infrastruttura tecnologica presso il CEN di Napoli, al fine di adottare gli interventi di potenziamento necessari a rendere il sistema Mipg Web pienamente efficiente.
Tanto per immediata conoscenza di codeste OO.SS., significando che alla questione è riservata la massima attenzione da parte di questa Amministrazione”.

Advertisement