Sicurezza: “bene Guerini, controlli e ordine pubblico competenze forze Polizia”

237

Ultimo aggiornamento 23/04/2022

”Accogliamo con favore e condividiamo le chiare dichiarazioni del ministro Guerini circa la competenza delle forze di polizia in merito al controllo del territorio e dell’ordine pubblico in riferimento al ridimensionamento del dispositivo ‘strade sicure’ che ha visto in questi anni un impiego dei militari giunto sino a 7.800 unità. Non dimentichiamo certo le motivazioni di carattere emergenziale sempre condivise alla base della decisione di integrare il dispositivo generale di prevenzione e controllo del territorio sotto pressione anche per via della diminuzione del personale delle forze di polizia con i militari. Abbiamo però sempre ribadito che la proroga dell’operazione strade sicure doveva essere temporanea in attesa dello sblocco del turn over delle forze di polizia ed ora delle necessarie assunzioni straordinarie”.

Lo dichiarano in una nota congiunta i segretari generali del Siulp Felice Romano e del Siap Giuseppe Tiani.

”E’ di tutta evidenza che puntare sul mantenimento di una esperienza ultra decennale ha contribuito a ingenerare confusione non tanto sulle competenze ma sul fatto che uno strumento straordinario sia diventato ordinario e necessario alla luce delle gravi carenze organiche delle forze di Polizia – sottolineano – La sicurezza non può e non deve mai essere argomento di propaganda politica ed è doveroso come ricordato dal ministro che le condizioni siano ricondotte nell’alveo delineate dal legislatore restituendo ciascuna forza allo specifico e peculiare impiego. I deficit nella capacità di controllo del territorio devono essere colmati come da noi rivendicato da anni con l’incremento delle forze di polizia sul territorio ed attraverso un congruo investimento in assunzioni straordinarie attingendo da tutte le graduatorie dei concorsi in atto”.

Advertisement