Agenzie e Rassegna stampa su incontro a Palazzo Chigi del 16 Novembre 2023

1002

SICUREZZA: SIULP E SIAP, ‘POSITIVO E CONCRETO PRIMO CONFRONTO CON MELONI’ =

ADN0470 7 POL 0 ADN POL NAZ Roma, 16 nov. (Adnkronos) – ”Dopo governi che non avevano mai aperto a un confronto sostanziale e non meramente formale con il Siulp e il Siap e i sindacati maggioritari dei poliziotti e le organizzazioni sindacali del comparto sicurezza, oggi e’ in corso l’incontro con la premier Meloni e il Governo sul ddl stabilita’ 2024 e i provvedimenti che il Cdm adottera’ in seguito alla discussione in tema di politiche della sicurezza pubblica, tutele professionali, retribuzioni e specificita’ dei poliziotti che la sicurezza la fanno ogni giorno e ogni notte. Prima del merito, riteniamo dover dare atto del positivo confronto per l’oggettivo riconoscimento politico del nostro impegno nel paese per le ricadute sociali e sui processi economici delle funzioni che la legge attribuisce ai poliziotti e alle forze di polizia democratiche”. Lo affermano i segretari generali Felice Romano (Siulp) e Giuseppe Tiani (Siap) nel corso dell’incontro con la premier Giorgia Meloni.
Si tratta, sottolineano i sindacati, di ”un primo costruttivo passo per affrontare datate problematiche”, un ”percorso avviato grazie soprattutto all’impegno e l’opera del ministro Piantedosi, di parlamentari come il vicepresidente del Senato Gasparri, dei sottosegretari all’Interno Molteni, Ferro e Prisco”.
Nel merito, aggiungono, ”e’ significativo lo sforzo del Governo per le prime risorse allocate che consentono di riaprire cosi’ la stagione dei rinnovi contrattuali”. I sindacati spiegano che e’ stato ”affrontato anche il tema della specificita’ per i trattamenti salariali accessori dei poliziotti e per aumentare l’operativita’ nel contrasto alla criminalita’ e al crimine diffuso e predatorio, con ulteriori risorse aggiuntive

I 5 miliardi di euro dedicati al rinnovo contrattuale dei comparti pubblici delle funzioni centrali, consentono di aprire la trattativa in sede tecnica, anche se al momento resta la necessita’ di reperire ulteriori fondi per la specificita’, necessaria per efficientare l’operativita”’, proseguono.
Su questo aspetto, dicono i segretari generali di Siulp e Siap, ”continueremo a incalzare il Governo alla luce della concreta disponibilita’ emersa con chiarezza nel corso del confronto”. ”Apprezziamo l’impegno del Governo e l’avvio di un percorso di confronto costruttivo sui temi della sicurezza pubblica, di tutela delle forze di polizia e per la prevenzione e il contrasto del terrorismo e della criminalita’ organizzata e per quanto attiene il riordino delle funzioni e dell’ordinamento della polizia locale”

(Sod/Adnkronos) ISSN 2465 – 1222 16-NOV-23 12:47 NNNN


SICUREZZA: SIULP, ‘FINALMENTE CONFRONTO CON GOVERNO, STRADA MAESTRA PER RINNOVO CONTRATTO’ =

LAB0054 7 LAV 0 LAB LAV NAZ Roma, 16 nov. (Labitalia) – ”Dopo anni di governi che non avevano mai inteso aprire il confronto con le organizzazioni sindacali del comparto, ci sara’ il confronto con la premier Meloni e il governo sulla emananda legge di stabilita’ grazie anche all’opera del ministro Piantedosi. C’e’ da considerare un fatto importante, il riconoscimento e la soggettivita’ politica propria delle organizzazioni sindacali della Polizia di Stato che sinora non era stata riconosciuta”. Lo dice all’Adnkronos il segretario generale del Siulp, Felice Romano, ieri sera alla vigilia dell’incontro di stamattina con la premier Giorgia Meloni.
”Nel merito, lo sforzo del Governo di reperire delle somme per il rinnovo contrattuale che sicuramente non sono quelle che i poliziotti si aspettavano e necessarie per recuperare tutto il gap inflativo della perdita del potere di acquisto delle nostre retribuzioni, ma sono un riconoscimento concreto che ci permette di aprire il confronto in sede tecnica per cercare di addivenire il prima possibile a un accordo per il rinnovo del contratto”, aggiunge.
”Resta da chiarire – conclude Romano – anche il riconoscimento della specificita’ che aumenta l’operativita’ e su tale questione incalzeremo il Governo affinche’ dimostri nel concreto la sua sensibilita’ alle donne e agli uomini in uniforme”.
(Red-Lab/Labitalia) ISSN 2499 – 3166 16-NOV-23 10:43 NNNN


Sicurezza: in corso a Palazzo Chigi confronto Governo-rappresentanze sindacali

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – Roma, 16 nov – E’ in corso a Palazzo Chigi il confronto fra Governo e le rappresentanze sindacali del comparto Difesa, sicurezza e soccorso pubblico, in vista del Consiglio dei ministri di oggi, in cui saranno approvati alcuni provvedimenti in materia. Per il Governo prendono parte all’incontro i ministri delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, dell’Interno, Matteo Piantedosi, della Giustizia, Carlo Nordio, della Difesa, Guido Crosetto, dell’Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti, per la Pubblica amministrazione, Paolo Zangrillo e il sottosegretario, Alfredo Mantovano. Per la Polizia di Stato: Siap; Siulp; Sap; Silp Cgil; Federazione Coisp-Mosap; Fsp Polizia di Stato ES-LS ; Anfp-Siap; Federazione Silp Cgil-Uil Polizia. Per la Polizia Penitenziaria: Sappe; Sinappe; Osapp; Uilpa Pp; Uspp; Cisl-Fns; Cgil-FP PP; A.N.F.P.P.-Dirpolpen. Per i Vigili del Fuoederistat VV.F. E F.C.; A.P. VVF; SI.N.DIR- VVF. Inoltre, sono presenti gli esponenti di tutte le sezioni del Consiglio Centrale di Rappresentanza (Cocer).fil
(RADIOCOR) 16-11-23 11:03:34 (0265)PA 5 NNNN


9CO1457642 4 POL ITA R01 (9Colonne) Roma, 16 nov – “Dopo governi che non avevano mai aperto ad un confronto sostanziale e non meramente formale con il Siulp e il Siap e i sindacati maggioritari dei poliziotti e le oo.ss. del comparto sicurezza, oggi e’ in corso l’incontro con la premier Meloni e il Governo sul DDL stabilita’ 2024 e i provvedimenti che il CdM adottera’ in seguito alla discussione in tema di politiche della sicurezza pubblica, tutele professionali, retribuzioni e specificita’ dei poliziotti che la sicurezza la fanno ogni giorno e ogni notte”. Lo affermano i segretari generali Felice Romano (Siulp) e Giuseppe Tiani (Siap). “Prima del merito, riteniamo dover dare atto del positivo confronto per l’oggettivo riconoscimento politico del nostro impegno nel paese per le ricadute sociali e sui processi economici delle funzioni che la legge attribuisce ai poliziotti e alle forze di polizia democratiche, sottoscriviamo l’affermazione della Premier Meloni, la Sicurezza pubblica e’ liberta’ e perche’ la liberta’ e’ alla base di ogni comunita’ democratica come precondizione per un sereno e proficuo sviluppo sociale, economico e politico – prosegue la nota -. Un primo costruttivo passo per affrontare datate problematiche, percorso avviato grazie soprattutto all’impegno e l’opera del Ministro Piantedosi, di parlamentari come il vice Presidente del Senato sen. Gasparri, dei Sottosegretari all’Interno On.li Molteni, Ferro e Prisco. Lo affermano i segretari generali Romano e Tiani nel corso dell’incontro con la premier Giorgia Meloni. Nel merito significativo lo sforzo del Governo per le prime risorse allocate che consentono di riaprire cosi’ la stagione dei rinnovi contrattuali che, certamente, pur non essendo sufficienti per recuperare il gap inflattivo che ha eroso le nostre retribuzioni e quelle di tutti i dipendenti pubblici e dei lavoratori, sicuramente rappresentano le condizioni per approdare ad un accordo che aumenti le retribuzioni dei poliziotti e la sicurezza dei cittadini. Affrontato anche il tema della specificita’ per i trattamenti salariali accessori dei poliziotti e aumentare l’operativita’ nel contrasto alla criminalita’ e al crimine diffuso e predatorio, con ulteriori risorse aggiuntive. I 5 miliardi di euro dedicati al rinnovo contrattuale dei comparti pubblici delle funzioni centrali, consentono di aprire la trattativa in sede tecnica, anche se al momento resta a necessita’ di reperire ulteriori fondi per la specificita’, necessaria per efficientare l’operativita’. Su detto aspetto continueremo ad incalzare il Governo alla luce della concreta disponibilita’ emersa con chiarezza nel corso del confronto. Alla luce della oggettiva difficile congiuntura economica e politica internazionale, con la guerra in Ucraina e il conflitto in Medio Oriente purtroppo ben lontane da una soluzione”. (redm) 161313 NOV 23


Sicurezza, Siulp e Siap: positivo primo confronto con Governo

Intervento dei segretari generali Romani e Tiani Roma, 16 nov. (askanews) – “Dopo governi che non avevano mai aperto ad un confronto sostanziale e non meramente formale con il Siulp e il Siap e i sindacati maggioritari dei poliziotti e le oorganizzazioni sindacali del comparto sicurezza, oggi e’ in corso l’incontro con la premier Meloni e il Governo sul ddl stabilita’ 2024 e i provvedimenti che il Cdm adottera’ in seguito alla discussione in tema di politiche della sicurezza pubblica, tutele professionali, retribuzioni e specificita’ dei poliziotti che la sicurezza la fanno ogni giorno e ogni notte”. Lo si afferma in una nota dei due sindacati, guidati dai segretari generali Romano e Tiani.
“Prima del merito, riteniamo dover dare atto del positivo confronto per l’oggettivo riconoscimento politico del nostro impegno nel paese per le ricadute sociali e sui processi economici delle funzioni che la legge attribuisce ai poliziotti e alle forze di polizia democratiche, sottoscriviamo l’affermazione della Premier Meloni, la Sicurezza pubblica e’ liberta’ e perche la liberta’ e’ alla base di ogni comunita’ democratica come precondizione per un sereno e proficuo sviluppo sociale, economico e politico”. Quello che e’ stato compiuto, e’ insomma “un primo costruttivo passo per affrontare datate problematiche, percorso avviato grazie soprattutto all’impegno e l’opera del ministro Piantedosi, di parlamentari come il vice presidente del senato Gasparri, dei sottosegretari Molteni, Ferro e Prisco”.
Tiani e Romano spiegano poi che “nel merito significativo lo sforzo del Governo per le prime risorse allocate che consentono di riaprire cosi’ la stagione dei rinnovi contrattuali che, certamente, pur non essendo sufficienti per recuperare il gap inflattivo che ha eroso le nostre retribuzioni e quelle di tutti i dipendenti pubblici e dei lavoratori, sicuramente rappresentano le condizioni per approdare ad un accordo che aumenti le retribuzioni dei poliziotti e la sicurezza dei cittadini”.
Cosi’ “affrontato anche il tema della specificita’ per i trattamenti salariali accessori dei poliziotti e aumentare l’operativita’ nel contrasto alla criminalita’ e al crimine diffuso e predatorio, con ulteriori risorse aggiuntive. I 5 miliardi di euro dedicati al rinnovo contrattuale dei comparti pubblici delle funzioni centrali, consentono di aprire la trattativa in sede tecnica, anche se al momento resta a necessita’ di reperire ulteriori fondi per la specificita’, necessaria per efficentare l’operativita”.
In merito a questo aspetto – assicurano i rappresentanti di Siulp e Siap – “continueremo ad incalzare il Governo alla luce della concreta disponibilita’ emersa con chiarezza nel corso del confronto. Alla luce della oggettiva difficile congiuntura economica e politica internazionale, con la guerra in Ucraina e il conflitto in Medio Oriente purtroppo ben lontane da una soluzione”.
Quindi “apprezziamo l’impegno del Governo e l’avvio di un percorso di confronto costruttivo sui temi della sicurezza pubblica, di tutela delle forze di polizia e per la prevenzione e il contrasto del terrorismo e della criminalita’ organizzata e per quanto attiene il riordino delle funzioni e dell’ordinamento della polizia locale, tema quest’ultimo per il quale e’ indispensabile il nostro coinvolgimento atteso che l’autorita’ nazionale provinciale e locale di pubblica sicurezza devono restare il dominus della sicurezza pubblica nello spirito della filosofia tracciata dalla L.121/81, in capo al ministero dell’interno e al dipartimento di pubblica sicurezza”.
Red/Nav 20231116T132028Z

 

Positivo e concreto il primo confronto in corso con il Governo Meloni

Advertisement