Attività di pattugliamento congiunto con le forze di polizia estere. Anno 2024.

1011
Iniziative bilaterali di cooperazione di polizia — attività di pattugliamento congiunto con le forze di polizia estere. Anno 2024.

Il Servizio per la cooperazione internazionale di polizia ha richiesto idoneo personale del ruolo degli ispettori, dei sovrintendenti e degli agenti e assistenti della Polizia di Stato, da impiegare nelle attività di pattugliamento congiunto con le forze di polizia di paesi esteri.

Le forze di polizia italiane collaborano da tempo con gli omologhi operatori stranieri al fine di rafforzare il controllo del territorio, tutelare la sicurezza pubblica, prevenire i reati nonchè agevolare i connazionali all’estero nei contatti con le autorità locali.

I pattugliamenti congiunti saranno pianificati, nel corso del 2024, in Albania, Bulgaria, Croazia, Francia, Montenegro, Polonia, Portogallo e Spagna, in previsione della prossima stagione estiva ed in occasione di eventi con grande affluenza di pubblico.

Gli operatori eventualmente selezionati svolgeranno il servizio in uniforme e disarmati, fatta eccezione per quelli che verranno impiegati in Francia, che dovranno portare al seguito l’arma in dotazione individuale ed il giubbotto antiproiettile. Il predetto personale, in ogni caso, dovrà prestare particolare attenzione alla cura della persona e dell’uniforme.

REQUISITI GENERALI

1. ottima conoscenza di una o più lingue straniere, attestata con certificazione di istituti accreditati e trascrizione matricolare;

2. anzianità di effettivo servizio nei ruoli della Polizia di Stato non inferiore a due anni;

3. aver riportato, negli ultimi due rapporti informativi, un giudizio non inferiore alla valutazione di “Buono ”;

4. non aver riportato condanne penali;

S. non essere sottoposto ad alcun procedimento penale;

6. assenza, nell’ultimo quinquennio, di sanzioni disciplinari superiori al richiamo scritto (salvo intervento della riabilitazione ai sensi e per gli effetti dell’art.87 del d.P.R. 10 gennaio 1957, nr.3);

7. non essere sottoposto ad alcun procedimento disciplinare.

L’istanza dovrà essere compilata con sistemi di videoscrittura utilizzando l’apposita modulistica reperibile dal portale “DOPPIAVELA”, distinta per il ruolo ispettori e i rimanenti ruoli interessati dalla presente circolare. Le dichiarazioni in essa contenute sono rese ai sensi del d.P.R. 28 dicembre 2000, n.445 in materia di autocertificazione.

Le domande dovranno pervenire ai competenti Servizi di questa Direzione centrale corredate del nulla osta del dirigente dell’ufficio di appartenenza, il quale dovrà operare una preliminare verifica dei requisiti generali richiesti, attestandone il possesso.

L’invio delle domande dovrà essere effettuato, a mezzo posta elettronica certificata, a : seconda del ruolo di appartenenza, agli indirizzi di seguito specificati, entro e non oltre il 15 febbraio 2024: e Servizio ispettori dipps035.0800@pecps.interno.it; e Servizio sovrintendenti, assistenti ed agenti dipps035.0900@pecps.interno.it.

Le istanze saranno successivamente inviate alla Direzione centrale della polizia criminale—Servizio per la cooperazione internazionale di polizia per le valutazioni del caso.
Le selezioni in argomento non costituiscono una procedura concorsuale.

Si prega di darne la massima diffusione tra il personale e di trasmettere tempestivamente le istanze solo in caso di effettivo possesso dei requisiti prescritti.

INIZIATIVE BILATERALI DI COOPERAZIONE 2024 – CIRCOLARE

Advertisement