Cantiere TAV “nuovo Autoporto di San Didero” (TO). Segnalazione

112

Ultimo aggiornamento 07/12/2022

Riportiamo la nota del 6 dicembre 2022 inviata all’Ufficio Relazioni Sindacali dalla Segreteria Nazionale:

“Lo scorso anno, nel comune di San Didero (TO) è stato avviato il cantiere per il “nuovo Autoporto” a servizio della Val di Susa e Bruzolo, in ragione del quale sono stati predisposti mirati servizi di ordine e sicurezza pubblica che prevedono l’impiego di una ragguardevole aliquota di personale, sia operativo che dirigente.

Secondo quanto sottoposto alla nostra attenzione, però, sembrerebbe che le vigenti norme in materia di organizzazione del lavoro e delle turnazioni sono spesso disattese, sia riguardo il personale operativo sia rispetto i dirigenti del servizio che, tra le altre cose, sembrano anche soffrire di una peggiore collocazione alloggiativa. Tali strutture, infatti, oltre ad essere distanti dal luogo di servizio, sembrano pure essere inadeguate, atteso che alcune stanze mancano di riscaldamento e coperte adeguate. Le docce e i servizi igienici non sempre risultano essere funzionanti.

Trattandosi di un dispositivo di servizio che riguarda un sito di interesse strategico nazionale, riteniamo opportuno non entrare nel merito delle legittime scelte dell’Autorità di PS.

Tuttavia, per quanto delicato e sensibile possa essere un servizio di ordine e sicurezza pubblica in un sito di interesse strategico nazionale, non riteniamo possibile derogare ulteriormente a condizioni dignitose di soggiorno garantite, sia al personale operativo sia ai dirigenti della Polizia di Stato.

Ecco perché, con la presente, siamo a sollecitare un intervento autorevole e quanto mai urgente, necessario al ripristino di accettabili condizioni di lavoro e decorose sistemazioni alloggiative che, purtroppo, sembrano essere venute meno”.

Advertisement