Criteri di valutazione dei titoli di accesso al ruolo dei sovrintendenti

247

Ultimo aggiornamento 08/07/2013

Confronto tra le OO.SS. e l’Amministrazione in merito ai criteri di valutazione dei titoli per il concorso di accesso al ruolo dei sovrintendenti della Polizia di Stato.

Nella tarda mattinata di ieri si è svolta presso il Dipartimento della P.S. la preannunciata riunione, relativa alle problematiche connesse ai criteri di valutazione dei titoli del concorso per l’accesso alla qualifica di vice sovrintendente della Polizia di Stato.

Il Direttore dell’Ufficio Relazioni Sindacali, Vice Prefetto Castrese De Rosa, ha introdotto i lavori della riunione, rappresentando che vi è la necessità di modificare il regolamento del sistema concorsuale per i partecipanti ai futuri concorsi per vice sovrintendente.

Subito dopo ha preso la parola il Prefetto Oscar Fioriolli, Direttore Centrale per le Risorse Umane, il quale ha affermato che sarebbero necessarie delle modifiche legislative dell’attuale sistema concorsuale, peraltro più volte sollecitate dalle OO.SS. della Polizia di Stato, in quanto presenta delle lacune e lascia alle singole commissioni esaminatrici un’ampia discrezionalità nella valutazione dei titoli dei candidati.

Lo stesso Prefetto ha affermato inoltre che è stata recentemente insediata una Commissione presieduta dal Dirigente Generale dott. Gerardo Cautilli, affiancato dai Dirigenti dei vari Servizi che interagiscono con il sistema concorsuale e che ha l’obiettivo di uniformare i criteri di valutazione dei titoli di servizio.

Nel corso della riunione veniva fornita una bozza di regolamento inerente ai criteri di valutazione dei titoli di servizio per il suddetto ruolo dei sovrintendenti, che, su richiesta del SIULP e delle altre OO.SS. presenti, verrà integrata con specifiche osservazioni di merito entro dieci giorni a decorrere dalla data dell’incontro odierno.

Dopo l’introduzione del prefetto Fioriolli ha preso la parola il dott. Giancarlo Dionisi, Direttore dell’Ufficio Concorsi, il quale ha rappresentato che vi è la necessità di uno snellimento dei criteri attualmente utilizzati per la valutazione dei titoli del concorso in argomento, al fine di velocizzare l’iter concorsuale e favorire il bando dei concorsi arretrati ed accelerare le aspettative e la progressione di carriera del personale.

Il dott. Dionisi, ha precisato inoltre, che c’è la necessità che i titoli di servizio dei concorrenti che chiedono di accedere al ruolo dei sovrintendenti, debbano essere informatizzati, utilizzando un sistema on-line per velocizzare la procedura.

Il SIULP, apprezzando le proposte provenienti dall’Amministrazione, ha sostenuto che la bozza relativa ai criteri di valutazione dei titoli di servizio, deve essere rivista in quanto, vi è uno sbilanciamento nell’attribuzione del punteggio relativo ai criteri e vi è la necessità di stringere la forbice, cercando di omogeneizzare l’attribuzione del punteggio ai dipendenti in base alle mansioni svolte.

Il SIULP ha altresì chiesto espressamente che in occasione del cambiamento del regolamento concorsuale, vengano valorizzati i titoli di studio dei dipendenti che aspirano a partecipare ai futuri concorsi per l’accesso al ruolo dei sovrintendenti, attribuendo loro un punteggio aggiuntivo per chi è in possesso del diploma di laurea triennale o magistrale.

Questa O.S. ha altresì chiesto notizie sui tempi delle procedure relative al concorso in atto per vice sovrintendente, ottenendo la risposta dell’Amministrazione che si stanno ultimando tutte le verifiche resesi necessarie, viste le problematiche emerse durante l’iter concorsuale e che l’Amministrazione sta già procedendo alla valutazione dei titoli per arrivare alla graduatoria definitiva in tempi brevi.

 

Advertisement