Decreto Legge n.172 del 26 novembre 2021 – Misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19

42

Ultimo aggiornamento 31/03/2022

N, 555/I-DOC/Area /C/DIPPS/FUN/CTR/5619-21

Decreto Legge n°172 del 26 novembre 2021 – Misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali. Attività di controllo.

Si trasmette, per opportuna conoscenza € gli adempimenti di competenza, la Circolare del Gabinetto del Ministro del 2 dicembre 2021, riguardante il decreto Legge n°172 del 26 novembre 2021 — “Misure urgenti per il contenimento dell ‘epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali”.

Il provvedimento reca disposizioni innovative in quattro ambiti di interesse prevedendo:

  • l’estensione dell’obbligo vaccinale a operatori di particolari settori esposti;
  • l’estensione dell’impiego delle certificazioni verdi COVID-19, ridefinendone la durata della validità;
  • l’istituzione della certificazione verde c.d. “rafforzata”;
  • il potenziamento del sistema dei controlli sul rispetto delle misure emergenziali.

Il nuovo quadro normativo si inserisce in un contesto sociale particolarmente delicato e complesso nel quale sono già state registrate, in diverse aree territoriali, numerose iniziative anche estemporanee di protesta con criticità per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Ciò premesso, le SS.LL. avranno cura di assicurare, giornalmente, soprattutto, nelle fasce orarie di maggiore interesse, puntuali ed articolati servizi che, con riguardo ai Piani Coordinati di Controllo del Territorio, verranno pianificati e condivisi, all’esito delle riunioni del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, in sede di Tavolo Tecnico del Questore.

Le attività di controllo, finalizzate a contenere la diffusione del virus, dovranno essere disciplinate con apposite ordinanze, ai sensi dell’art 37 del D.P.R. n. 782 del 1985, riportanti le modalità e le finalità del servizio e dovranno riguardare, in particolare, i settori e le attività interessate dalla novella normativa.

Per tali controlli, che dovranno essere ulteriormente intensificati nei giorni festivi e prefestivi nelle aree urbane con maggiore concentrazione di esercizi commerciali e in quelle caratterizzate dal fenomeno della c.d. movida, concorreranno militari della Guardia di Finanza ed aliquote della Polizia Locale per gli aspetti di specifica competenza, con particolare riguardo agli esercizi pubblici e di ristorazione.

Particolare attenzione dovrà essere rivolta ai controlli nell’ambito del trasporto pubblico locale, in cui risulterà rilevante l’apporto degli operatori della Polizia Locale e il contributo degli enti gestori, in particolare attraverso il proprio personale addetto alle verifiche, in possesso della qualifica di incaricato di pubblico servizio.

Le modalità esecutive dei controlli dovranno tener conto delle peculiarità delle singole realtà territoriali, avendo cura, soprattutto per quanto attiene il settore dei trasporti, di non compromettere le esigenze di fluidità del servizio al fine di evitare possibili assembramenti ed eventuali ricadute sull’ordine pubblico.

Si richiama, altresì, l’attenzione delle Specialità per i controlli che dovranno essere assicurati negli ambiti di competenza.

A tutto il personale, impiegato in via esclusiva per le sopraindicate esigenze, compete il trattamento economico di ordine pubblico, preferibilmente determinando, con una calendarizzazione settimanale, le aliquote di personale da destinare a tali specifici compiti.

Le predette attività di controllo, se espletate nell’ambito degli ordinari servizi di controllo del territorio, determineranno l’attribuzione dell’indennità di ordine pubblico, solo ove ricorrano le condizioni previste dal D.P.R. n. 164 del 2002′.

I Sigg. Questori avranno cura di inoltrare puntualmente alle Prefetture, con cadenza giornaliera, l’esito dei controlli per quanto concerne le attività della Polizia di Stato, operante nella provincia.

Si raccomanda la scrupolosa osservanza delle direttive impartite.

PDF CIRCOLARE

Advertisement