Documento finale III Consiglio Generale Siulp 1-2-3 Dicembre 2021

925

Il Consiglio Generale Siulp, riunito a Roma presso l’Hotel “Villa Panphili” l’1, 2 e 3 dicembre 2021;

APPROVA
La relazione introduttiva e le conclusioni del Segretario Generale Nazionale;

PLAUDE
Agli esiti del Convegno organizzato dal SIULP sul tema ”1981-2021: 40 anni al servizio del Paese” che nel registrare una straordinaria partecipazione, ha conferito giusta rilevanza al significato della celebrazione del quarantennale percorso di crescita democratica, professionale, di emancipazione e libertà prodotto dalla riforma del 1981 che ha dato i natali alla nuova Polizia di Stato, cittadina a pieno titolo del mondo civile, democratico e sindacalizzato.
La smilitarizzazione, il riconoscimento del Sindacato, l’individuazione delle Forze di Polizia, la Centralità dell’Autorità di PS, politica e tecnica, il coordinamento e l’indispensabilità della risorsa umana intesa quale fine e mai strumento del nostro agire, sono ancora le colonne portanti di un modello che, introdotto in un momento difficile e persino drammatico della storia del Paese, ha retto l’urto di cambiamenti epocali, dimostrandosi ancora oggi valido ed efficace in tutta la sua portata.

ESPRIME
soddisfazione per i dati del proselitismo che confermano, non solo una crescita costante negli ultimi anni, ma anche la leadership del SIULP nel Comparto Sicurezza e Difesa e tra i sindacati della Polizia di Stato; un risultato ancora più evidente e apprezzabile considerata la proliferazione delle sigle e le difficoltà legate alla situazione pandemica che ancora incombe. Per questo, ringrazia i colleghi per l’attenzione e la rinnovata fiducia riposta nel SIULP confermandolo quale unico modello di sindacato che privilegiano.

advertise

SALUTA
con soddisfazione la crescita del SIULP Pensionati – CISL voluto dall’ultimo congresso Nazionale, ribadendo la necessità di rilanciarne l’attività di proselitismo nel territorio, tra i pensionati del Comparto sicurezza e difesa, con adeguata sensibilizzazione dei Segretari provinciali e regionali.

OSSERVA
Come la valorizzazione della dirigenza e la sua contrattualizzazione, attuata con il recente riordino, accresca sempre più la consapevolezza dei dirigenti di Polizia di poter essere, attraverso il sindacato, protagonisti e non più meri esecutori rispetto a tutte le scelte organizzative connesse alla gestione dell’ordine e della sicurezza pubblica e della lotta alla criminalità.

RITIENE
Incoraggianti i risultati dell’attività di sensibilizzazione all’azione del Governo rispetto ai contenuti della emananda legge di bilancio, soprattutto con riferimento al temperamento ed alla eliminazione delle sperequazioni in tema pensionistico e previdenziale che penalizzano le componenti civili del Comparto Sicurezza da quello della Difesa.
L’affermazione della pregiudizialità del pacchetto specificità rispetto alla stessa definizione del rinnovo contrattuale trova riscontro e attuazione nel riconoscimento di importanti obiettivi strategici del SIULP, e segnatamente nelle disposizioni, contenute nella bozza della legge finanziaria, che prevedono l’estensione dell’applicazione dell’articolo 54 alla Polizia di Stato e alla Polizia Penitenziaria; l’istituzione di un fondo deputato a colmare il gap determinato dal mancato decollo della previdenza integrativa; l’ampliamento della tutela legale alla sfera relativa alle richieste di risarcimento danni avanzate nei confronti dei poliziotti per fatti occorsi in attività di servizio; le previsioni di spesa finalizzate all’attivazione di una polizza sanitaria e di infortunistica complementare a favore del personale.

IMPEGNA
La Segreteria Nazionale a proseguire nella propria opera di sensibilizzazione politica e a continuare il confronto con la parte pubblica allo scopo di vedere accolte le rivendicazioni del SIULP per il prolungamento della permanenza in servizio su base volontaria, oltre gli attuali limiti ordinamentali, anche per Ispettori e Commissari così come previsto per Assistenti e Sovrintendenti, nonché la riduzione dei tempi di permanenza nel ruolo degli Ispettori, onde consentire l’accesso alla qualifica apicale in tempi più brevi alla luce della rilevante percentuale dei pensionamenti previsti nell’immediato futuro proprio nelle qualifiche apicali del predetto ruolo.

ACCOGLIE
Con soddisfazione i risultati della conclusione dell’accordo integrativo del FESI che nel definire la quota integrativa della produttività collettiva per l’anno 2020 permetterà di erogare ulteriori Euro 1,47 per ogni presenza garantita dagli aventi diritto.

AUSPICA
una positiva e spedita conclusione delle trattative per il rinnovo del contratto nazionale di categoria nel convincimento che l’attuale congiuntura contrattuale costituisca un’imperdibile occasione per aggiornare gli aspetti normativi del rapporto di lavoro, rendere effettive le tutele di cui i poliziotti necessitano e rafforzare i diritti sindacali e la rappresentatività sindacale.
All’uopo, valuta positivamente i contenuti dell’ipotesi di accordo per le Forze di Polizia a Ordinamento Civile, soprattutto con riferimento alla riformulazione dell’articolo 35 del DPR 164/2002 attraverso una nuova disciplina delle federazioni sindacali che, ai fini della rappresentatività, prenderà in considerazione solo le deleghe conferite al codice meccanografico unico delle federazioni sindacali, eliminando per sempre la possibilità di attribuire quote di rappresentatività fittizie. Pratiche sinora consentite e che hanno minato la trasparenza delle relazioni sindacali e favorito fenomeni degenerativi che sviliscono il Sindacato alterando il principio della rappresentatività reale.
La parte economica, nel concentrare per quanto più è possibile le somme disponibili sull’aumento della componente fissa della retribuzione, dovrà puntare alla valorizzazione delle qualifiche di base e di quelle apicali che rischiano la stagnazione retributiva con una valorizzazione della retribuzione accessoria capace di caratterizzare l’attività delle varie forze di Polizia in ragione della loro mission prevalente e scongiurare fughe in avanti e rivendicazioni corporative che contrastano con la necessità di coniugare le legittime esigenze del mondo militare con quelle del comparto sicurezza, nel solco delle rispettive specificità istituzionali.

CONDIVIDE
L’esigenza di adeguare gli assetti organizzativi interni, rafforzando la composizione dell’esecutivo Nazionale alla luce delle esigenze di maggiore impegno e operatività. In tal senso, approva la proposta del Segretario Generale sia di integrare, nelle more della prossima tornata congressuale, Saturno Carbone quale componente della Segreteria Nazionale, che di integrare i collegi dei probiviri e dei sindaci revisori con componenti supplenti.

CONSIDERATA
La necessità di aggiornamenti statutari che aprano spazi alle innovazioni necessarie a conferire maggiore operatività all’organizzazione, nel solco di una flessibilità sapientemente informata ai valori fondamentali che connotano da sempre il SIULP, sollecita la Segreteria Nazionale a individuare percorsi che, nel confermare quale obiettivo del SIULP il raggiungimento delle piene libertà sindacali, conducano a riconoscere al sindacalismo di Polizia la possibilità di affiliarsi alle confederazioni sindacali, nell’ambito di un processo di emancipazione culturale che, anche per merito del SIULP, ha reso possibile il traghettamento della cultura sindacale nel mondo militare.

DA MANDATO
Alla Segreteria Nazionale di individuare soluzioni organizzative idonee a rafforzare il ruolo e la presenza delle donne a tutti i livelli dell’organizzazione; risolvere le problematiche legate alle situazioni di incompatibilità e alla necessità di ridurre l’esposizione dell’organizzazione agli attacchi esterni; individuare soluzioni statutarie idonee a consentire agli iscritti al SIULP Pensionati di partecipare alla vita del SIULP, con diritto di elettorato attivo e passivo, in quanto valore aggiunto per il rafforzamento dell’organizzazione, anche con soluzioni approvate dagli Organismi statutari ai quali dà mandato.

CONDIVIDE E FA PROPRIO
Il deliberato del Direttivo Nazionale del 26 novembre scorso rinnovando la richiesta al Segretario Generale Felice ROMANO di ribadire la disponibilità a rinnovare il proprio impegno a guidare l’organizzazione anche per il prossimo mandato, per affrontare le future sfide che ci attendono, prendendo atto con soddisfazione della sua rinnovata disponibilità. Conferisce pieno mandato alla Segreteria Nazionale affinché, a tal proposito, individui e dia attuazione a fasi e percorsi che, attraverso il congresso, permettano il rafforzamento dell’organizzazione e il consolidamento della propria forza associativa.

ESPRIME
Vivo apprezzamento per l’intervento del Segretario Generale della Cisl Luigi Sbarra al quale ha rinnovato il ringraziamento per il contributo fondamentale fornito dalla CISL, al sostegno dato al SIULP per l’azione finalizzata alla crescita e all’ampliamento della cultura sindacale confederale nel comparto sicurezza. Ribadisce, in tal senso, l’indispensabilità del ruolo del SIULP per consolidare il sindacalismo confederale inteso quale unico strumento di emancipazione, innovazione, riformismo, crescita e coesione sociale dei Poliziotti e del nostro Paese.
Approvato all’unanimità

Roma 3 dicembre 2021

Advertisement