G20 Necessità di un massiccio impiego di Forze di Polizia a tutela dell’ordine e della sicurezza

3212

N. 333-G/ div.2^ 2501.03.04
Prot.: 0003069

Evento G20 – Manifestazioni collegate anno di presidenza italiana. Trattamento economico personale Forze di Polizia. Indennità O.P. Compenso lavoro straordinario.

In occasione delle manifestazioni connesse al G20 nell’anno di presidenza italiana, si rileva la necessità di un massiccio impiego di Forze di Polizia a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Per il carattere eccezionale del predetto evento, si ritiene opportuno disciplinare uniformemente il trattamento economico dovuto al personale appartenente alle Forze di Polizia impiegato.

Tanto premesso, si precisa quanto segue.

ORDINE PUBBLICO

Al personale delle Forze di Polizia impiegato nei servizi riconducibili all’evento sopra citato, compete esclusivamente il trattamento economico di ordine pubblico, dal momento della partenza fino al rientro in sede. Infatti, non è consentita, per un servizio di ordine pubblico fuori sede, la corresponsione del trattamento economico di missione per il periodo intercorrente fra la partenza dalla propria sede di servizio e l’arrivo nella località di destinazione né per quello tra quest’ultima e il raggiungimento della sede di servizio operativo.

Tra le esigenze sopra indicate, sono da ricomprendere anche i servizi svolti dal personale delle Forze di polizia presso le zone di frontiera aerea, marittima e terrestre, in considerazione dell’intensificarsi dell’attività di vigilanza e controllo in area Schengen ed extra Schengen.

Al fine di consentire il regolare pagamento al personale interessato delle competenze di cui si tratta, si invitano gli uffici in indirizzo ad inserire i turni sulla piattaforma NoiPa a carico del capitolo 2501 piano gestionale 04 con i codici ordinari di seguito indicati:

Compenso B003

Sottocompenso 0001 ordine pubblico in sede

Sottocompenso 0002 ordine pubblico f. sede intera

Sottocompenso 0003 ordine pubblico f. sede ridotta 1° turno

La segnalazione dei dati per la corresponsione dell’indennità di ordine pubblico dovrà essere effettuata, come di consueto, con cadenza mensile dall’Ufficio/Reparto di appartenenza del personale interessato.

Al riguardo il Questore della provincia interessata dai servizi effettuati in occasione dell’evento in argomento, vorrà ricomprendere in apposita ordinanza di servizio, ai sensi dell’art. 37 del D.P.R. 782/85, tutto il personale delle Forze di Polizia, anche quello eventualmente assegnato di rinforzo, che sarà impegnato nell’attuazione dei dispositivi di ordine e sicurezza pubblica pianificati nei rispettivi ambiti territoriali, attribuendo, per uniformità il trattamento economico di ordine pubblico.

Detti provvedimenti dovranno, inoltre, contenere, così come specificato nella circolare 333-G/9824.A.9.Z.1 del 25/08/1990 e da ultimo nella circolare 333-G/2.3.81 del 07/012/2006, oltre alla previsione del trattamento economico spettante al dipendente, anche le indicazioni circa la sistemazione alloggiativa e la fruizione del vitto.

Infine, le spese di vitto, di viaggio e pernottamento, inerenti i servizi di cui si tratta, dovranno gravare sui pertinenti capitoli gestiti, rispettivamente, dal Servizio Vettovagliamento e dal Servizio Gestioni Contabili della Direzione Centrale per i Servizi di Ragioneria e, dal Servizio Accasermamento Forze di Polizia della Direzione Centrale per i Servizi Tecnico Logistici e della Gestione Patrimoniale.

Si ricorda, infine, che le indennità di ordine pubblico fuori sede, per le giornate nelle quali non viene espletato il servizio (es. turni di riposo settimanale), sono escluse dal conteggio delle diarie spettanti.

Tuttavia, considerato che la permanenza fuori della sede di servizio dovrà essere comunque ristorata, solo per tale periodo, dovrà corrispondersi il trattamento economico di missione, come specificato nella circolare n.333-G/Div II 2624.02 — 2501.04 del 17/07/2017.

COMPENSO PER LAVORO STRAORDINARIO

Per le prestazioni di lavoro straordinario rese dal personale della Polizia di Stato connesse alle esigenze prospettate, tenuto conto che non sono state assegnate risorse ad hoc al capitolo di spesa utile alla liquidazione del compenso, le ore dovranno essere liquidate ove ve ne sia capienza, nel limite del monte ore assegnato ai vari Reparti.

Le ore di lavoro straordinario rese in eccedenza ai limiti mensili, potranno essere segnalate sul portale NoiPa secondo le modalità indicate nella circolare n. 333- G/II.2501.03/SMO/PS/AA.GG.107 del 10/06/2015

Si ricorda, infine, che per il personale impiegato l’attestazione nominativa delle prestazioni rese (indennità di ordine pubblico e compenso per lavoro straordinario) dovrà essere sottoscritta dal locale funzionario di P.S. con qualifica dirigenziale, responsabile dei servizi, in modo da garantire l’uniformità e la certezza del trattamento dei dipendenti di tutte le Forze impegnate.

La presente circolare e quelle citate sono consultabili sul Portale del Servizio TEP e Spese Varie all’indirizzo: http://10.119.182.2/PortaleTep/index.php al link “2-Divisione- circolari”

 

PDF CIRCOLARE

Advertisement