Istituzione nuovo distintivo di specialità per la Polizia Postale

2621

VISTA la legge 1° aprile 1981, n. 121, recante “Nuovo ordinamento dell’Amministrazione della pubblica sicurezza”;

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 335, recante “Ordinamento del personale della Polizia di Stato che espleta funzioni di polizia”;

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 337, recante “Ordinamento del personale della Polizia di Stato che espleta attività tecnico-scientifica o tecnica”;

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 338, recante “Ordinamento dei ruoli professionali dei sanitari della Polizia di Stato”;

advertise

VISTO il decreto legislativo 5 ottobre 2000, n. 334, recante “Riordino dei ruoli del personale direttivo e dirigente della Polizia di Stato, a norma dell’articolo 5, comma I, della legge 31 marzo 2000, n. 78”;

VISTO il decreto legislativo del 29 maggio 2017, n. 95 recante “Disposizioni in materia di revisione dei ruoli delle Forze di polizia, ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera a), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”;

VISTO il decreto legislativo 5 ottobre 2018, n. 126, recante “Disposizioni integrative e correttive, a norma dell’articolo 8, comma 6, della legge 7 agosto 2015, n.
124, al decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95, recante: «Disposizioni in materia di revisione dei ruoli delle Forze di polizia, ai sensi dell’articolo 8, comma I, lettera a), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche»”;

VISTO il decreto legislativo 27 dicembre 2019, n. 172, recante “Disposizioni integrative e correttive, a norma dell’articolo I, commi 2 e 3, della legge 1° dicembre 2018, n. 132, al decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95, recante: «Disposizioni in materia di revisione dei ruoli delle Forze di polizia, ai sensi dell’articolo 8, comma I, lettera a), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche»”; VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 28 ottobre 1985, n. 782, recante “Approvazione del regolamento di servizio dell’Amministrazione della pubblica sicurezza”;

VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 22 marzo 2001, n. 208, recante “Regolamento per il riordino della struttura organizzativa delle articolazioni centrali e periferiche dell’Amministrazione della pubblica sicurezza, a norma dell’articolo 6 della L. 31 marzo 2000, n. 78”;

VISTO il decreto del Ministro dell’interno 23 settembre 1993, recante “Distintivi di onore, di specialità del personale della Polizia di Stato” e, in particolare l’articolo 6, come modificato dall’articolo 2 del decreto del Ministro dell’interno concernente i distintivi di specialità e di reparto del 10 gennaio 2005;

VISTO il decreto del Ministro dell’interno 4 ottobre 2005, recante “Norme generali concernenti il sistema delle divise degli appartenenti ai ruoli della Polizia di Stato”, come modificato dal decreto del Ministro dell’interno 31 dicembre 2015;

VISTO il decreto del Ministro dell’interno 19 settembre 2017, n. 215, “Regolamento recante individuazione delle denominazioni, degli stemmi, degli emblemi e degli altri segni distintivi in uso esclusivo alla Polizia di Stato e al Corpo nazionale dei vigili del fuoco, nonché modalità attuative ai fini della loro concessione in uso temporaneo a terzi”;

VISTO il decreto del Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, 6 febbraio 2020 concernente “il numero e le competenze degli Uffici, dei Servizi e delle Divisioni in cui si articola il Dipartimento della pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno, e successive modifiche”;

VISTO il decreto interdirettoriale 5 aprile 2018, recante “Determinazione dei distintivi di qualifica per il personale delle Forze di polizia, ai sensi dell’articolo 45, comma 20, del decreto legislativo 29 maggio 2017, n.95”;

VISTO il decreto del Capo della Polizia-Direttore generale della pubblica sicurezza 559/A/1753.M.13.2 del 6 febbraio 2006 istitutivo del distintivo di specialità per il personale della Polizia postale e delle comunicazioni.

VISTO il decreto del Capo della Polizia-Direttore generale della pubblica sicurezza del 28 giugno 2022 di determinazione dell’assetto ordinativo delle articolazioni periferiche dell’ Amministrazione della P.S..
VISTO il decreto del Capo della Polizia-Direttore generale della pubblica sicurezza del 10 luglio 2019 recante descrizione dei capi di vestiario e degli accessori che compongono le tipologie di divisa di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto del Ministro dell’interno 4 ottobre 2005, e le relative allegate tabelle;

VISTO il decreto del Capo della Polizia-Direttore generale della pubblica sicurezza dell’8 marzo 2022, recante: “Disciplina dei corsi di specializzazione, perfezionamento, abilitazione, qualificazione e aggiornamento per il personale della Polizia di Stato”;

VISTA la proposta della Direzione centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato, formulata con nota n. 300/POSTCOM/1/0000006743.U/2023 datata 20 marzo 2023, inerente l’adozione di un nuovo distintivo di specialità.

DECRETA Articolo 1 1. È istituito il nuovo distintivo di specialità per il personale della Polizia postale, raffigurato e descritto nell’allegato “A” che costituisce parte integrante del presente decreto.
Articolo 2 1. Il distintivo di cui all’articolo 1 sostituisce il precedente già presente nel decreto del Capo della Polizia — Direttore generale della pubblica sicurezza n. 559/A/1753.M.13.2, datato 6 febbraio 2006; 2. Per quanto riguarda le modalità d’uso, si rinvia alla disciplina prevista in materia di divise.

DESCRIZIONE: Il distintivo è costituito da uno scudetto sannitico su panno di colore cremisi. È delimitato lungo il perimetro esterno da una cornice in rilievo di colore oro più ampia nella parte inferiore come ad indicare una freccia la cui ampiezza minima è di mm 1 e quella massima di mm
4.6 Misura lungo l’asse orizzontale inclusa la cornice in rilievo mm 60 e lungo l’asse verticale
inclusa la cornice in rilievo, mm 66. Il fondo del distintivo è di colore bleu chiaro

Su di esso, in rilievo. color oro compaiono assemblati secondo un asse centrale dall’alto verso il basso. la scritta “POLIZIA POSTALE” ed un simbolo grafico costituito dalla tradizionale trombetta con le ali (richiamo all’iconografia delle Poste italiane) assemblata all’immagine della chiocciola “@” (simbolo indicante il sistema di comunicazione tramite internet).

Le ali alla destra della chiocciola riportano i colori della bandiera italiana.

Lo sfondo è caratterizzato da un punto luminoso centrale dal quale si dirama la rete che simboleggia le interconnessioni tra il centro e le strutture territoriali i Centri Operativi per la sicurezza cibernetica della Polizia Postale.

Istituzione nuovo distintivo di specialità per la Polizia Postale

Advertisement