Manovra: prefetture indispensabili per affermazione federalismo e azione unitaria Stato

65

Ultimo aggiornamento 19/05/2013

 

Dichiarazioni del Segretario Generale Felice ROMANO
 
Da anni il SIULP invoca una razionalizzazione delle competenze per evitare che prefetture e questure siano il duplicato l’una dell’altra, ma da qui ad immaginare che le prime possano essere chiuse per una sola logica di risparmio, riteniamo che sia veramente impensabile.
Ad affermarlo Felice Romano, Segretario Generale del SIULP che, nell’esprimere forti preoccupazioni sull’allarme lanciato dal Prefetto di Roma per gli emendamenti che trasferirebbero le competenze in materia di sicurezza agli enti locali, rammenta che proprio con l’ultimo pacchetto sicurezza, il Governo ha riconfermato che ai Sindaci spettano poteri in materia di sicurezza e degrado urbano, ma non in materia di ordine e sicurezza pubblica.
Del resto, continua il SIULP, proprio nel momento in cui vi è in atto la discussione sull’approvazione del federalismo fiscale, che consentirà di rispondere alle esigenze peculiari del singolo territorio nell’ottica di una strategia unitaria e nazionale, è necessario rafforzare il ruolo degli Uffici Territoriali di Governo affinché, il federalismo sia l’esaltazione delle specificità territoriali nella cornice dell’unità nazionale e non invece un elemento disgregativo.
Il diritto alla sicurezza, sotto la direzione unica dell’Autorità politica e tecnica di P.S., nazionale e provinciale, è il cardine per garantire una sicurezza efficace, concreta ed uguale per tutti i cittadini nel rispetto del binomio sicurezza e libertà.
Binomio che può essere garantito, in maniera eguale per ogni cittadino del nostro Paese, solo se incardinato sui principi di unitarietà che solo lo Stato centrale può garantire.
In questo, prezioso ed insostituibile è il ruolo delle prefetture nella mediazione dei conflitti socio economici e politici che investono i rispettivi territori, atteso che i Prefetti incarnano l’esigenza dello Stato e mai di nessuna delle parti in competizione.
Per questo, conclude Romano, pur rinnovando la necessità di affinare e riaffermare i principi fissati dalla legge di riforma della sicurezza pubblica, per meglio esaltare le due Autorità, politica e tecnica di P.S. che rappresentano le due facce inscindibili della stessa medaglia, va operato un rafforzamento del ruolo delle prefetture nella gestione delle conflittualità territoriali di ambito politico e socio economico, riaffermando il loro ruolo di camera di compensazione e di indirizzo politico anche per l’ordine e la sicurezza pubblica ribadendo, però, la piena e insostituibile titolarità dell’Autorità tecnica di P.S. quale unica direzione che impiega ed utilizza tutte le Forze in campo per razionalizzare e meglio ottimizzare il servizio da rendere ai cittadini.
 
i lanci di agenzia

Manovra, Siulp: Prefetture indispensabili per federalismo

Il Velino ROMA, 1 LUG – “Da anni il Siulp invoca una razionalizzazione delle competenze per evitare che prefetture e questure siano il duplicato l’una dell’altra, ma da qui ad immaginare che le prime possano essere chiuse per una sola logica di risparmio, riteniamo che sia veramente impensabile”. È quanto si legge in una dichiarazionediffusa da Felice Romano, segretario generale del Sindacato italiano unitario lavoratori di Polizia (Siulp). Romano “nell’esprimere forti preoccupazioni sull’allarme lanciato dal prefetto di Roma per gli emendamenti che trasferirebbero le competenze in materia di sicurezza agli enti locali, rammenta che proprio con l’ultimo pacchetto sicurezza, il governo ha riconfermato che ai sindaci spettano poteri in materia di sicurezza e degrado urbano, ma non in materia di ordine e sicurezza pubblica. Del resto, continua il Siulp, proprio nel momento in cui vi è in atto la discussione sull’approvazione del federalismo fiscale, che consentirà di rispondere alle esigenze peculiari del singolo territorio nell’ottica di una strategia unitaria e nazionale, è necessario rafforzare il ruolo degli Uffici territoriali di governo affinchè, il federalismo sia l’esaltazione delle specificità territoriali nella cornice dell’unità nazionale e non invece un elemento disgregativo”.
“Il diritto alla sicurezza – continua il segretario generale Siulp -, sotto la direzione unica dell’Autorità politica e tecnica di Pubblica sicurezza, nazionale e provinciale, è il cardine per garantire una sicurezza efficace, concreta ed uguale per tutti i cittadini nel rispetto del binomio sicurezza e libertà. Binomio che può essere garantito, in maniera eguale per ogni cittadino del nostro Paese, solo se incardinato sui principi di unitarietà che solo lo Stato centrale può garantire. In questo, prezioso ed insostituibile è il ruolo delle prefetture nella mediazione dei conflitti socio economici e politici che investono i rispettivi territori, atteso che i prefetti incarnano l’esigenza dello Stato e mai di nessuna delle parti in competizione. Per questo, conclude Romano, pur rinnovando la necessità di affinare e riaffermare i principi fissati dalla legge di riforma della sicurezza pubblica, per meglio esaltare le due Autorità, politica e tecnica di Pubblica sicurezza che rappresentano le due facce inscindibili della stessa medaglia, va operato un rafforzamento del ruolo delle prefetture nella gestione delle conflittualità territoriali di ambito politico e socio economico, riaffermando il loro ruolo di camera di compensazione e di indirizzo politico anche per l’ordine e la sicurezza pubblica ribadendo, però, la piena e insostituibile titolarità dell’Autorità tecnica di Pubblica sicurezza quale unica direzione che impiega ed utilizza tutte le Forze in campo per razionalizzare e meglio ottimizzare il servizio da rendere ai cittadini”.
SICUREZZA: SIULP; PREFETTURE INDISPENSABILI, NO TAGLI

ANSA – ROMA, 1 LUG – ”Da anni il Siulp invoca una razionalizzazione delle competenze per evitare che prefetture e questure siano il duplicato l’una dell’altrà’, ma è ”impensabile immaginare che le prime possano essere chiuse per una sola logica di risparmiò’. Lo afferma Felice Romano, segretario generale del Siulp, esprimendo preoccupazione sul rischio di una eliminazione delle prefetture e sugli emendamenti che trasferirebbero le competenze in materia di sicurezza agli enti locali.

”Proprio con l’ultimo pacchetto sicurezza – sottolinea Romano – il Governo ha riconfermato che ai sindaci spettano poteri in materia di sicurezza e degrado urbano, ma non in materia di ordine e sicurezza pubblicà’. Il Siulp osserva inoltre che ”proprio nel momento in cui vi è in atto la discussione sull’approvazione del federalismo fiscale, che consentirà di rispondere alle esigenze peculiari del singolo territorio nell’ottica di una strategia unitaria e nazionale, è necessario rafforzare il ruolo degli uffici territoriali di Governo affinchè il federalismo esalti le specificità territoriali nella cornice dell’unità nazionale e non sia un elemento disgregativò’. In altre parole, ”il binomio sicurezza e libertà” può essere tutelato, in maniera eguale per ogni cittadino, solo se incardinato sui principi di unitarietà che solo lo Stato centrale può garantirè’.
 

 

Advertisement