NAUFRAGIO: SIULP, sgomento per tragedia ma anche appello per intervento UE.

63

Dichiarazione del Segretario Generale Felice Romano

Esprimo sincero cordoglio per la tragedia che si è verificata oggi a Lampedusa e che non può essere fatta cadere nel dimenticatoio ma deve essere di monito a tutte le Istituzioni nazionali, europee ed internazionali affinché ciò non si ripeta più.

Lo afferma Felice ROMANO, Segretario Generale del SIULP che, nel rappresentare anche il dolore e l’angoscia dei poliziotti di fronte a siffatte tragedie che rendono vano l’instancabile impegno con cui quotidianamente cercano di soccorrere le migliaia di migranti che approdano sulle nostre coste per sfuggire dal delirio delle guerre e degli eccidi dei loro Paesi, sottolinea come di fronte all’ennesima tragedia che si è consumata l’Unione Europea non può restare impassibile o pensare che questo sia solo un problema dell’Italia.

Ecco perché, conclude Romano, diamo pieno sostegno e poniamo fiducia all’operato del Ministro Alfano circa il suo preannunciato intervento presso la Comunità europea affinché non lasci sola l’Italia, perché si assuma le sue responsabilità circa il fenomeno immigrazione e anche perché coinvolga tutti gli Organismi internazionali affinché intervengano direttamente sui Paesi coinvolti per evitare che si ripetano tragedie come quella di oggi a Lampedusa che, sinora, sono state scaricate solo sulle spalle dei poliziotti italiani.

Lanci di agenzia

Immigrati: Siulp, sgomento per tragedia, ora intervenga l’Europa

Roma, 3 ott. (Adnkronos) – “Esprimo sincero cordoglio per la tragedia che si e’ verificata oggi a Lampedusa e che non puo’ essere fatta cadere nel dimenticatoio ma deve essere di monito a tutte le Istituzioni nazionali, europee ed internazionali affinche’ cio’ non si ripeta piu”‘. E’ quanto afferma in una nota Felice Romano, segretario generale del Siulp.

“Nel rappresentare anche il dolore e l’angoscia dei poliziotti -prosegue Romano- di fronte a tragedie che rendono vano l’instancabile impegno con cui quotidianamente cercano di soccorrere le migliaia di migranti che approdano sulle nostre coste per sfuggire dal delirio delle guerre e degli eccidi dei loro Paesi”, sottolinea come “di fronte all’ennesima tragedia che si e’ consumata l’Unione Europea non puo’ restare impassibile o pensare che questo sia solo un problema dell’Italia”.

“Ecco perché -conclude Romano- diamo pieno sostegno e poniamo fiducia all’operato del ministro dell’Interno, Angelino Alfano, circa il suo preannunciato intervento presso la Comunità europea affinché non lasci sola l’Italia, perché si assuma le sue responsabilità circa il fenomeno immigrazione e anche perché coinvolga tutti gli organismi internazionali affinché intervengano direttamente sui Paesi coinvolti per evitare che si ripetano tragedie come quella di oggi a Lampedusa che, sinora, sono state scaricate solo sulle spalle dei poliziotti italiani”.

 

 

Advertisement