Necessario un intervento normativo per modificare le procedure di assunzione

3182
Il Ministro Piantedosi annuncia più Polizia nelle nostre città. Romano (SIULP): “Concordiamo ma è necessario un intervento normativo per modificare le procedure di assunzione”.

Il Segretario Generale del SIULP, Felice Romano, commenta le parole del Ministro dell’Interno Piantedosi, il quale ieri, a margine di un incontro in Prefettura a Genova ha espresso l’intenzione di un maggiore dispiegamento di poliziotti nelle nostre città: “Non possiamo che essere soddisfatti – sottolinea Romano – e condividere tale ricetta del Ministro riguardo una maggiore presenza di poliziotti nelle nostre strade a presidio e controllo del territorio contro la criminalità diffusa, che è la più impattante per i cittadini. Più poliziotti, insieme ad altri interventi di tipo sociale per eliminare il disagio dilagante nelle periferie delle nostre città sono una ricetta che condividiamo in pieno. Nuove forze di Polizia significa però nuove assunzioni. Per dare attuazione a tali affermazioni c’è bisogno di un intervento normativo con una legge che dia la delega per modificare le procedure concorsuali al fine di garantire il ripianamento dell’organico della Polizia di Stato”.

“Un ripianamento – continua il Segretario Generale del SIULP – che deve essere sia quantitativo, atteso che entro il 2030 ben 40.000 degli attuali 95.000 poliziotti andranno in pensione, ma soprattutto qualitativo, giacché la grande emorragia di pensionati colpirà soprattutto i ruoli di Ispettori e Sovrintendenti che è bene rammentare sono quelli che hanno la qualifica di Polizia Giudiziaria e la preparazione idonea a fronteggiare le impegnative indagini contro il crimine organizzato e non”.

“Diventa sempre più urgente dunque – conclude Romano – un confronto con la Premier Meloni, visto che solo in quella sede si potrà capire se le idee del Ministro Piantedosi saranno considerate strategiche dalla maggioranza di Governo o se rimarranno una puntuale analisi del massimo responsabile della sicurezza nazionale in quanto Autorità Nazionale di Pubblica Sicurezza e non la strategia del Governo e della sua maggioranza”.

Roma, 13 Settembre 2023

advertise
Advertisement