NoiPA, novità accesso: ecco cosa cambia dal 7 marzo 2022

5954

Ultimo aggiornamento 07/03/2022

Per accedere a NoiPA dal 7 marzo cambiano le modalità e non basteranno più codice fiscale e password, anche se solo per alcuni servizi. Vediamo come prepararsi in vista della scadenza.

Novità per l’accesso a NoiPA che cambia dal 7 marzo. Cosa cambia per l’accesso a NoiPA e come, entro la scadenza prevista, è la stessa piattaforma a spiegarlo con un recente comunicato.

Si andrà di fatto a completare una fase di cambiamento che ha preso piede già lo scorso anno e che riguarda in verità tutti i servizi telematici della Pubblica Amministrazione e tra gli altri INPS e INAIL.

NoiPA, lo ricordiamo, è la piattaforma realizzata dal Dipartimento dell’Amministrazione Generale del personale e dei servizi (DAG) del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) per la gestione del personale della PA. I dipendenti pubblici accedendo all’area riservata NoiPA possono controllare l’importo dello stipendio mensile e anche il cedolino dettagliato. Vediamo allora cosa cambia per l’accesso a NoiPA dal 7 marzo e cosa fare.

NOIPA: PER L’ACCESSO COSA CAMBIA DAL 7 MARZO
L’accesso a NoiPA cambia dal 7 marzo e a fornire le istruzioni, come abbiamo anticipato, è la stessa piattaforma con un messaggio. Da quella data l’accesso all’area personale per l’utilizzo dei servizi dispositivi in modalità self service di NoiPA potrà avvenire esclusivamente tramite:

  • Carta d’Identità Elettronica (CIE);
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS);
  • SPID livello 2 rafforzato dall’utilizzo di una One Time Password (OTP) secondo la procedura
    descritta nella pagina.

Il dipendente pubblico che non è in possesso di CIE, CNS o SPID deve necessariamente
provvedere. NoiPA spiega come farsi trovare pronti alla scadenza del 7 marzo e nel
dettaglio bisogna:

  • aggiornare, prima possibile, l’e-mail e i recapiti nella propria Area Personale;
  • scaricare l’APP ufficiale di NoiPA, per ricevere gli aggiornamenti periodici sullo stato di
    avanzamento;
  • cominciare fin da subito ad accedere al portale con le modalità che garantiscono l’utilizzo
    completo di tutti i servizi.

La modalità di accesso a NoiPA con codice fiscale e password resta per alcuni servizi anche dopo il 7 marzo, come comunica la piattaforma. Vediamo quali sono.

NOIPA: NON CAMBIA L’ACCESSO PER ALCUNI SERVIZI
Come comunica NoiPA l’accesso al sistema non cambia per alcuni servizi sebbene sia necessario provvedere, qualora non si abbiano CIE, CNS o SPID entro la scadenza indicata, perché si resterebbe esclusi da alcune funzioni.

Nel comunicato ufficiale si legge infatti che ancora alla data del 7 marzo sarà possibile l’accesso all’area personale di NoiPA con le modalità attualmente previste, quindi anche con codice fiscale e password, ma soltanto per la consultazione di dati e documenti come il cedolino o la Certificazione Unica. Spiega NoiPA:

“Anche in questo caso per accedere ai servizi dispositivi sarà necessario rafforzare tali modalità di accesso abilitando il servizio OTP.”

Ma cosa devono fare i dipendenti che vogliono accedere al cedolino mensile di NoiPA e scoprire i dettagli dello stipendio? Una volta effettuato l’accesso all’area riservata sul sito NoiPA devono:

  • cliccare su “Consultazione pagamenti”;
  • selezionare il mese di interesse per visualizzare il cedolino NoiPA dello stipendio.

In attesa della disponibilità del cedolino, che viene solitamente pubblicato nella seconda metà del mese intorno al 18, è possibile visualizzare l’importo dello stipendio nella sezione “Consultazione pagamenti”.

Gli utenti che vogliono accedere a NoiPA possono farlo anche tramite la app scaricabile da Google Play o App store.

 

Nuove modalità di accesso a NOIPA

Advertisement