Presidenza Italiana del G20 – Trasmissione protocollo sanitario

457

N. 850/A. Prot.: 0011061 del 09/06/2021

Presidenza Italiana del G20 — Forum internazionale dei Paesi delle principali economie mondiali. Trasmissione protocollo sanitario.

 

In riferimento al servizio predisposto per la Presidenza Italiana del G20, si invia l’allegato protocollo per il contenimento dell’infezione SARS CoV-2.

Si richiama, in particolare, l’attenzione degli uffici sanitari delle sedi di partenza ed arrivo del personale aggregato sulla necessità di sottoporre lo stesso a tampone antigenico rapido, non oltre le 48 ore antecedenti all’ingresso nelle strutture alloggiative, laddove sia previsto il soggiorno in stanza doppia.
Si invitano, altresì, gli uffici sanitari provinciali delle sedi interessate dagli eventi calendarizzati a rendere disponibile un’utenza telefonica dedicata per segnalazioni riguardanti eventuali casi di contagio.

Gli Uffici di coordinamento sanitario sono pregati di diramare la presente nota agli uffici sanitari degli enti e reparti della Polizia di Stato ricadenti negli ambiti territoriali di rispettiva competenza.

 

DIREZIONE CENTRALE DI SANITÀ CONTENIMENTO DELL’INFEZIONE DA SARS-COV-2 PROTOCOLLO SANITARIO PER LA PRESIDENZA ITALIANA DEL G20 – FORUM INTERNAZIONALE DEI PAESI DELLE PRINCIPALI ECONOMIE MONDIALI

Il presente protocollo, inerente le procedure sanitarie durante lo svolgimento del Vertice “G20”, tiene conto delle misure di contenimento della diffusione del SARS — COV-2, da adottare a tutela della salute degli operatori della Polizia di Stato ed è formulato sulla base delle attuali condizioni epidemiologiche ed applicabile a tutti gli eventi calendarizzati.

Lo stesso potrà essere oggetto di eventuali modifiche in relazione al variare, anche in sede locale, delle predette condizioni.

1ALLOGGIAMENTO DEL PERSONALE

Il personale soggiornerà preferibilmente in stanze singole con servizio igienico ad uso esclusivo. Ove l’alloggiamento sia in stanza doppia, si dovrà prevedere il rispetto della distanza interpersonale, con distanza tra i letti di 2 metri e disponibilità di materiale igienizzante, anche in riferimento all’utilizzo in comune del servizio igienico.

Nel caso in cui sia previsto il soggiorno in stanza doppia, il personale sarà, inoltre, sottoposto a tampone antigenico rapido, da effettuare non oltre le 48 ore antecedenti all’ingresso nella struttura, a cura dell’Ufficio Sanitario della Polizia di Stato dell’Ente/Reparto di provenienza o di quello sede del servizio, in relazione agli orari di partenza e di arrivo dei dipendenti.

2FORNITURA D.P.I. E MATERIALE SANITARIO

Gli Uffici Sanitari della Polizia di Stato delle sedi interessate dagli eventi programmati provvederanno alla fornitura e/o reintegro dei D.P.I. e di ogni altro presidio utile, curando l’informazione sul rischio biologico ed effettuando, in caso di necessità, sopralluoghi nei siti di impiego del personale, al fine di verificare l’adozione dei protocolli di profilassi, il corretto utilizzo dei D.P.I. e la presenza di eventuali criticità.

3GESTIONE DEI CONTATTI E DEI CASI POSITIVI

In ciascuna delle sedi interessate dagli eventi calendarizzati dovranno essere individuati alloggi idonei all’isolamento di soggetti eventualmente riscontrati positivi a SARS-COV-2 o dedicati alla quarantena dei contatti stretti.

In caso di rilevata positività, l’Ufficio Sanitario della Polizia di Stato competente per territorio provvederà all’attività di contact-tracing e di sorveglianza attiva, seguendo i consueti protocolli.

4NUMERO DEDICATO

Gli Uffici Sanitari della Polizia di Stato delle sedi interessate saranno contattabili, per qualsiasi esigenza di segnalazioni connesse all’infezione da SARS-COV-2, ad un numero telefonico dedicato, attivo per l’intera durata dell’evento, cui verrà data ampia diffusione tra il personale in servizio.

I predetti Uffici saranno, inoltre, disponibili, in caso di necessità, anche nei confronti del personale delle altre Forze di Polizia impiegato in servizio per gli eventi in questione.

PDF CIRCOLARE