Reparti volo: il Siulp si confronta con  il responsabile del settore aereo

75

Ultimo aggiornamento 08/07/2013

Nella mattinata del 31 luglio 2012 una delegazione del SIULP, guidata dal Segretario Nazionale Michele Alessi e composta dai rappresentanti del settore Aereo Carmine Palmeri , Pasquale Spanò, Gerolamo Razeto e Rocco Venticinque, componenti del Gruppo di Lavoro per il Settore Aereo, ha incontrato il Dr. Lorenzo Ragona Responsabile del Settore Aereo della Polizia di Stato.

L’incontro, aveva come obbiettivo prioritario l’approfondimento delle varie problematiche già segnalate nel documento redatto al termine della riunione del Gruppo di Lavoro del 20 giugno u.s. presso la Segreteria Nazionale.

Dopo una breve introduzione, il Segretario Nazionale Michele Alessi ha sostenuto con forza che vi è l’esigenza di istituire un tavolo tecnico permanente con il sindacato da convocare urgentemente per gli approfondimenti necessari sulle problematiche del settore Aereo.

advertise

Il tavolo tecnico, ha specificato la delegazione SIULP, non deve essere inteso quale tentativo mascherato di cogestione ma come il mezzo e lo strumento attraverso il quale possano essere proposte soluzioni concrete ai reali problemi della categoria, finalizzate ad individuare iniziative a vantaggio della funzionalità e della sicurezza del settore Aereo nel rispetto delle professionalità di questa importante specialità della Polizia di Stato.

Il Dr. Ragona ha concordato con le tesi del Siulp, sia sulla validità dell’iniziativa che sulla proposta e che la prima riunione del tavolo tecnico sia convocata entro la fine di settembre 2012.

Lo stesso ha poi illustrato il progetto di rinnovo flotta in corso di realizzazione che prevede, allo stato attuale, la consegna dei primi 2 AW 139 nel 2013, la conferma dell’opzione per ulteriori 3 elicotteri (già coperta dal finanziamento europeo) e l’intenzione di esercitare l’ultima opzione per gli ultimi 3 mezzi non appena confermato il finanziamento della restante tranche del contratto (presumibilmente prevista per il mese di luglio 2013). Il suddetto Dirigente ha precisato che i primi corsi macchina per il personale specialista dovranno partire ad ottobre 2012 ed i primi corsi per piloti a dicembre del corrente anno (1° Reparto Volo). Gli AB 212 che verranno progressivamente sostituiti dai nuovi mezzi saranno destinati ad essere schierati presso i reparti attualmente dotati di soli A 109 (Venezia e Firenze, mentre Bari riceverà uno dei nuovi mezzi) e anche al fine di rinforzare le linee 212 già in dotazione ai Reparti Volo.

Nel corso dell’incontro il Dr.Ragona ha anche dichiarato che non c’è alcuna intenzione di chiudere o diminuire le potenzialità operative dei Reparti Volo . Il progetto di riorganizzazione dei reparti prevederà tra l’altro, nel medio periodo, la riduzione della dotazione organica di piloti e specialisti da realizzarsi attraverso il mancato reintegro del personale collocato in quiescenza.

Per quando riguarda la risoluzione delle problematiche elencate nel documento elaborato dalla Segreteria Nazionale Siulp il 20.06.2012, il Responsabile del Settore Aereo ha altresì riferito quanto di seguito specificato:

• In merito alla distribuzione di mezzi in tutto il territorio nazionale il Direttore ha affermato che vi sarà una assegnazione equa che terra conto delle esigenze operative dei vari Reparti Volo, in modo da garantire la massima sicurezza ed efficacia dell’attività di volo e sopratutto eviterà la chiusura o il depotenziamento dei Reparti.

• Per quanto concerne il Decreto del 18 maggio 2012 il Dr. Ragona ha precisato , dal suo punto di vista, che non è stato abrogato il precedente decreto del 2007, ma sarebbe stato integrato al fine di rendere alcune procedure più snelle e funzionali alle esigenze del settore aereo.

• Per quanto riguarda l’attività di volo e manutentiva lo stesso Dirigente ha chiarito che non ci saranno grosse novità rispetto al recente passato se non una riduzione delle ore di volo. Anche per i Reparti Volo che avranno in dotazione i nuovi mezzi sarà in più disponibile una attività di volo di circa 300/400 ore/macchina all’anno. Per quanto riguarda il mantenimento delle abilitazioni al volo e manutenzione sull’ AB 206 per il personale che ha solo questa abilitazione, a breve sarà completato per tutti il passaggio al bimotore. Nel frattempo il personale manterrà l’addestramento recandosi presso i reparti che ancora hanno la disponibilità del 206. Per quanto concerne i piloti di aereo del Reparto Volo di Venezia, il Dr. Ragona ha ipotizzato di prevedere nel prossimo futuro il passaggio all’elicottero e, nel frattempo, detti piloti continueranno ad essere di supporto ai Reparti dove l’aereo opera stabilmente.

• Per tutti i punti in cui viene richiesto un allineamento alla norme EASA, il dott. Ragona, dal suo punto di vista, ha sostenuto che l’ organizzazione del Settore Aereo della Polizia di Stato, pur non avendo un preciso obbligo giuridico ad adeguarsi, attuerà gli standard tra quelli previsti dalla normativa EASA e dall’ Aeronautica Militare.

• Il prefato Dirigente, ha altresì affermato che il personale non più idoneo al volo, potrà essere utilizzato per mansioni burocratiche attinenti la specialità ed ha inoltre chiarito che le attuali disposizioni POS emesse dai Reparti Volo hanno valenza nazionale e, pertanto, sono utilizzabili da tutti. Ad esempio: la POS inerente le attività con personale NOCS, emesse da Abbasanta è utilizzabile da altri che, di solito, non operano con tale personale.

• Per quanto concerne le richieste di carattere economico, condivise dal Dr. Ragona, nel merito, lo stesso, ha dichiarato l’impossibilità di trovare una soluzione immediata e che dovrà essere ricercata in occasione di un futuro rinnovo contrattuale .

• Per quanto riguarda la modifica del trattamento economico della Specialità il Dr. Ragona ha anche affermato di essere disponibile a fornire un parere favorevole in tal senso, al fine di modificare tale istituto relativo al trattamento economico del Settore Aereo.

• Per quanto riguarda la lingua inglese, lo stesso Dirigente ha dichiarato che è stata inoltrata una specifica richiesta alla Direzione Centrale per gli Istituti di Istruzione al fine di realizzare dei corsi di lingua inglese per piloti e specialisti.

• Per quanto concerne il personale pilota o specialista, a cui in sede di visita medica viene richiesto di sottoporsi ad accertamenti clinici a proprie spese, il Responsabile del Settore Aereo si è impegnato ad autorizzare il personale ad effettuare tali visite in orario di servizio e con l’uso di mezzi dell’Amministrazione presso il Centro Polifunzionale della Polizia di Stato più vicino alla propria sede di servizio.

• Il Direttore ha anche affermato che entro l’anno prossimo verrà raggiunto il rispetto della normativa ISO 9001.

• Il Direttore ha, altresì, affermato che, compatibilmente con le risorse disponibili, potenzierà il sistema di rilevazione aerea dotando di telecamere tutti i velivoli in dotazione alla Specialità.

Preso atto che gli impegni assunti da parte del titolare del Settore Aereo si dovranno realizzare e tramutare in atti concreti, questa O.S. vigilerà affinché ciò avvenga perché questo importante segmento della Polizia di Stato venga salvaguardato, potenziato e valorizzato con l’assegnazione delle risorse necessarie volte a garantire una più adeguata sicurezza al personale del Settore Aereo e fornire un adeguato servizio di supporto agli Uffici centrali e periferici della Polizia di Stato impegnati a garantire una migliore e più efficace sicurezza ai cittadini.

Considerato che il SIULP ha posto tra le priorità della sua azione sindacale l’ammodernamento e il potenziamento di questo delicato ed importante settore, accompagnandolo con giusti e rinnovati riconoscimenti economici, auspichiamo che i colleghi in servizio presso i Reparti Volo sostengano la nostra azione in modo concreto.

Advertisement