Servizio di copertura assicurativa assistenza sanitaria complementare e integrativa

1523

Ultimo aggiornamento 10/02/2023

Servizio di copertura assicurativa per l’assistenza sanitaria complementare e integrativa a favore del personale della Polizia di Stato, sia in servizio sia in quiescenza, e dei loro familiari.
Periodo 1 gennaio 2023 — 31 dicembre 2023.

 

La Direzione centrale dei servizi tecnico – logistici e della gestione patrimoniale ha ultimato le procedure di gara finalizzate alla sottoscrizione di un contratto avente a oggetto la copertura assicurativa per I ‘assistenza sanitaria complementare e integrativa a favore del personale della Polizia di Stato, stipulando il contratto con la CASPIE — Cassa di assistenza sanitaria.

L’atto negoziale, in corso di perfezionamento, sarà in vigore dal 1 0 gennaio 2023 al 31 dicembre 2023.

La “prestazione principale” (C.d. polizza BASE) di tale assicurazione sanitaria consiste nella liquidazione diretta o nel rimborso delle spese sanitarie anticipate e opera in favore del personale in servizio della Polizia di Stato, compresi gli allievi, indipendentemente dalle condizioni fisiche e dalle patologie preesistenti degli assicurati.

La polizza BASE opera in caso di malattia e di infortunio1

Per ottenere le prestazioni di cui necessita, l’assicurato può rivolgersi (secondo le modalità indicate nella guida operativa pubblicata sul Portale intranet della Polizia di Stato “Doppiavela”, nella sezione Portale > Assistenza > Convenzioni > Assicurazioni) a:

  • strutture sanitarie private o pubbliche convenzionate (in network) con il soggetto assicuratore;
  • strutture sanitarie private o pubbliche non convenzionate (fuori network) con il soggetto assicuratore;
  • Servizio sanitario nazionale (rimborso del ticket).
  1.  

Il premio annuo lordo per la polizza BASE, comprensivo di ogni onere fiscale e contributo di adesione, sarà completamente a carico dell’Amministrazione per tutto il personale dipendente in servizio.

La CASPIE ha posto a disposizione del personale una centrale operativa, i cui riferimenti sono meglio indicati nella succitata guida operativa.

Al fine di agevolare il raccordo con la Direzione centrale per gli affari generali e le politiche del personale della Polizia di Stato — Servizio assistenza e attività sociali, per la gestione e per la verifica di eventuali segnalazioni effettuate dai dipendenti di tutti gli Uffici dislocati nell’ambito della provincia, i Sigg. Questori vorranno individuare un dipendente che svolga la funzione di referente provinciale, comunicandone il nominativo all’indirizzo e-mail corporate dedicato sanitariaps@poliziadistato.it; al medesimo indirizzo e-mail dovranno altresì pervenire tutte le segnalazioni ritenute meritevoli di valutazioni.

Le Direzioni e gli Uffici centrali del Dipartimento, la Scuola superiore di Polizia, la Scuola di perfezionamento per le Forze di polizia, gli Ispettorati di pubblica sicurezza e l ‘ Ispettorato delle scuole della Polizia di Stato vorranno rispettivamente individuare e segnalare il proprio referente e comunicare le segnalazioni rilevanti con le modalità sopraindicate.

Il menzionato contratto prevede, altresì, la possibilità di adesione al piano di assistenza sanitaria, alle medesime condizioni tecniche della polizza BASE, da parte del nucleo familiare del dipendente, del personale in quiescenza e del relativo nucleo familiare (C.d. polizza ESTESA). Nel dettaglio sono previste le seguenti tipologie:

 polizza ESTESA l : nucleo familiare dell’assistito con polizza BASE;  polizza ESTESA 2: personale in quiescenza;  polizza ESTESA 3: nucleo familiare del personale in quiescenza che abbia sottoscritto la polizza ESTESA 2.

L’adesione alle tre suddette opzioni di polizza ESTESA crea un vincolo contrattuale diretto tra il sottoscrittore e la CASPIE; pertanto, i premi previsti per l’adesione alle tipologie di polizza ESTESA saranno completamente a carico dell’assistito/interessato che ne farà richiesta.

E stata, inoltre, contemplata la possibilità di sottoscrivere ulteriori due polizze integrative, le polizze FULL GOLD e FULL PREMIUM, con prestazioni ulteriori rispetto a quelle già comprese nelle altre polizze e innalzamento dei relativi massimali.

L’adesione del dipendente alla polizza BASE avviene in automatico al momento dell’attivazione del servizio di copertura assicurativa per l’assistenza sanitaria da parte dell’Amministrazione; invece, le eventuali adesioni alle polizze facoltative ESTESA e FULL potranno avvenire a scelta e a carico dell’assistito/interessato.

Le SS.LL. vorranno impartire le necessarie disposizioni affinché venga data massima diffusione del contenuto della presente circolare al personale tutto, sottolineando che le informazioni complete e dettagliate saranno pubblicate sul Portale intranet della Polizia di Stato “Doppiavela”, nella sezione Portale > Assistenza > Convenzioni > Assicurazioni.

1 Sono previste le seguenti coperture:

  • ricovero in istituto di cura reso necessario da grande intervento chirurgico (elenco tipologie di intervento chirurgico all’allegato I del capitolato tecnico);
  • ricovero in istituto di cura reso necessario da grave malattia (elenco all’allegato 2 del capitolato tecnico);
  • intervento chirurgico ambulatoriale conseguente a grave malattia (elenco all ‘allegato 2 del capitolato tecnico);  
  • indennità giornaliera per ricovero in istituto di cura diverso da grande intervento chirurgico (elenco all’allegato1)
  • da grave malattia (elenco all’allegato 2 del capitolato tecnico), con esclusione del parto e del day-hospital;
  • ricovero in istituto di cura per malattia oncologica;
  • ospedalizzazione domiciliare;  
  • cure dentarie da infortunio;  
  • prestazioni di alta specializzazione;  
  • visite specialistiche;  
  • trattamenti fisioterapici riabilitativi a seguito di infortunio o per patologie/interventi particolari;  
  • pacchetto prevenzione – check up preventivi;  
  • servizi di consulenza.

Nota Ministero 333-ASS

Advertisement