Sicurezza: Sindacati in piazza giovedì 15

27

Ultimo aggiornamento 08/07/2013

In relazione all’emanazione del regolamento di armonizzazione delle modalità di accesso alla pensione prevista dal decreto “Salva Italia” per il comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, le organizzazioni sindacali del settore, all’esito del confronto informale con le Amministrazioni del comparto, sicurezza, difesa e soccorso pubblico, preannunciano per la mattinata di giovedì 15 corrente una prima manifestazione di protesta davanti alla sede del Ministero del lavoro in concomitanza con l’incontro tecnico che si terrà tra Governo ed Amministrazioni del comparto di riferimento.

Lo affermano i responsabili delle organizzazioni che rappresentano la quasi totalità dei lavoratori del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, sulla scorta del silenzio assordante del Governo che ha inteso disconoscere il ruolo negoziale dei sindacati in materia previdenziale.

Detto atteggiamento, affermano i sindacati, risulta gravemente offensivo considerato che, con riferimento alla generalità del mondo del lavoro, allorché si dovevano assumere decisioni che investivano la materia previdenziale è sempre stato garantito un momento di confronto con le rappresentanze dei lavoratori interessati.

advertise

Oggi, continuano i sindacati, proprio in relazione a decisioni che riguardano il comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, definito dallo stesso Presidente del Consiglio Monti “cuore dello stato”, il Ministro Fornero, a nome del Governo, pretende di decidere in modo unilaterale ed autoreferenziale su questioni che oltre a riguardare la materia previdenziale, hanno un peso notevole e determinante sulla operatività e sulla tenuta del sistema deputato alla sicurezza, alla difesa ed al soccorso pubblico in questo Paese.

Per questo, concludono i sindacati, anche a nome delle rappresentanze militari che, per motivi attinenti al loro status, non potranno partecipare direttamente alla manifestazione, ma che la condividono idealmente e la appoggiano con i mezzi loro consentiti dalla legge, nella mattinata di giovedì 15 corrente i lavoratori del comparto sicurezza e soccorso pubblico si daranno convegno sotto l’ufficio del Ministro Fornero, nella speranza che non siano necessarie ulteriori manifestazioni, per affermare che chi ha fatto della propria vita una missione a difesa dei diritti dei cittadini e della democrazia non può assistere indifferente all’annullamento dei propri diritti e della specificità.

POLIZIA DI STATO

SIULP – SAP – UGL-Polizia di Stato – CONSAP

POLIZIA PENITENZIARIA

SAPPE – UIL Penitenziari – FNS-CISL – UGL Penitenziaria – C

CORPO FORESTALE DELLO STATO

SAPAF – UGL-Forestale – FNS – CISL – Fe.Si.Fo.

CORPO DEI VIGILI DEL FUOCO

FNS CISL – UIL – UGL – CONAPO

Advertisement