SICUREZZA: SIULP a La Russa, servono fatti non parole Dichiarazioni del Segretario Generale Felice Romano

41

Ultimo aggiornamento 08/07/2013

 (ANSA) – ROMA, 10 DIC -Bene il “sostegno morale” dato dal ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ai sindacati di polizia che protestano contro i tagli al settore, ma servono “più fatti in aiuto degli uomini e delle donne in uniforme per evitare che il sistema collassi”. Lo afferma il segretario generale del Siulp, Felice Romano.
“Il sostegno di cui hanno bisogno le donne e gli uomini in divisa – spiega Romano – è soprattutto quello concreto e non morale che ci è riconosciuto costantemente dai cittadini. Ci aspettiamo quindi dal ministro della Difesa un impegno concreto insieme al ministro Maroni affinché il patrimonio di capacità e di professionalità delle forze dell’ordine sia riconosciuto anche in sede di assegnazione delle necessarie risorse per farlo funzionare”.
“Gli impegni assunti solennemente dal Governo circa il riconoscimento della specificità dei lavoratori del Comparto Sicurezza, qualora non sarà approvato l’emendamento presentato alla conversione in legge del pacchetto sicurezza, già ritirato alla Camera – per il segretario del Siulp – rischiano di diventare una beffa oltre che un danno a questi professionisti che negli ultimi due anni hanno assestato durissimi colpi alla criminalità organizzatà”.

 

 
Advertisement