SIULP punto di riferimento per la formazione delle Forze di Polizia con BJJ4POLICE

161

Promosso dal SIULP, attraverso la Fondazione Sicurezza e Libertà e l’OPES, riconosciuta dal CONI, il BJJ4POLICE si inserisce in una strategia di formazione degli operatori di Polizia per affrontare un contesto di crescente violenza e sfida all’autorevolezza delle istituzioni e al rispetto dell’autorità, fornendo agli operatori le competenze necessarie per gestire situazioni ad alto rischio. L’enfasi del programma non si limita alla preparazione fisica, ma include anche un importante focus sulla resilienza mentale ed emotiva, fondamentale per affrontare con serenità e precisione scenari critici. Un programma di formazione strategica in “difesa operativa”, suddiviso in tre livelli – operatore di primo e secondo livello e corso per istruttori – il programma si compone di 45 moduli didattici che affrontano tecniche di de-escalation e gestione dello stress in situazioni di conflitto, essenziali per la sicurezza degli operatori e dei cittadini e per gestire l’ingestibile.

Con l’evento che si è tenuto presso la palestra della caserma ‘Maurizio Giglio’ di Roma, per la quale ringraziamo la disponibilità e la sensibilità della Questura capitolina per l’ospitalità, si è conclusa la prima tappa del BJJ4POLICE, organizzato direttamente dalla Segreteria Nazionale del SIULP. Un appuntamento che ha segnato un grande successo di partecipazione, e che per la prima volta, oltre agli operatori della Polizia di Stato, ha visto la presenza di colleghi dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Penitenziaria.

Poiché non tutti coloro che avevano chiesto di partecipare hanno potuto usufruire di questo primo appuntamento capitolino, vista la capienza seppur notevole della palestra ma purtroppo insufficiente ad ospitare tutte le adesioni pervenute, comunichiamo che per tale motivo è già in programma un secondo appuntamento a Roma. 

Una delegazione della segreteria nazionale del SIULP ha voluto trasmettere ai corsisti il saluto del Segretario Generale, Felice Romano, evidenziando l’importanza che il sindacato attribuisce alla formazione e alla sicurezza del personale: “Come Siulp siamo sempre attenti alla formazione, – ha sottolineato il Segretario Nazionale Fabio Lauri – ecco perché promuoviamo lo studio e l’approfondimento a tutti i livelli di nuove tecniche operative. Questo corso è fondamentale e assolutamente in simbiosi con l’obiettivo del sindacato che da sempre vuole tutelare ogni singolo operatore a tutti i livelli. In primo luogo laddove il nostro lavoro si svolge prevalentemente: la strada. Il primo obiettivo che abbiamo, nel garantire la sicurezza e l’ordine pubblico, è quello di stare sempre molto attenti alla nostra incolumità. Dobbiamo poter lavorare in sicurezza, in una realtà sempre più complessa e immediatamente documentata. Ecco perché avere un bagaglio professionale riguardo le giuste tecniche di intervento in casi di criticità, è fondamentale, alla luce dei rischi fisici e legali che corriamo ogni giorno. Come Siulp mettiamo al primo posto la sicurezza di ogni singolo operatore di Polizia e l’organizzazione di questo corso ne è la riprova”.

advertise

Gli operatori che hanno completato con successo il primo livello nelle tappe di Milano, Bologna, Torino, Roma e in quella in previsione a Ravenna, saranno premiati in una cerimonia esclusiva che si svolgerà a Roma il prossimo 20 giugno. L’evento si terrà presso la sala Presidenti del CONI, alla presenza di autorità del mondo sportivo e della sicurezza, simboleggiando il forte legame tra sport, competenze operative e sicurezza pubblica.

Roma, 10 maggio 2024

Advertisement