Trattamento economico di missione nel territorio nazionale

420
Trattamento economico di missione nel territorio nazionale — Disposizioni per il contenimento della spesa.

I compiti istituzionali della Polizia di Stato richiedono necessariamente, in diverse circostanze, l’assegnazione di incarichi fuori sede che comportano un rilevante impegno economico.

AI riguardo, sono state emanate varie circolari con l’indicazione di modalità gestionali volte al contenimento della spesa, in conformità delle risorse finanziarie disponibili.

Le attività di analisi compiute dalla Direzione Centrale per i Servizi di Ragioneria, tuttavia, mettono in evidenza alcune criticità le quali richiedono una doverosa ottimizzazione delle procedure di spesa.

Ciò premesso, la Direzione Centrale per i Servizi di Ragioneria provvederà a determinare i budget annuali del fondo missioni da assegnare agli Uffici centrali e territoriali e a verificare, con cadenza trimestrale, il consumo, provvedendo, laddove riscontrato, a segnalare all’Ufficio interessato un andamento della spesa la cui proiezione annuale potrebbe determinare un’eccedenza rispetto alla copertura prevista e stanziata.

Le SS.LL., nell’ottica del raggiungimento dell’obiettivo del contenimento della spesa nei limiti previsti, avranno cura di promuovere tutte le opportune iniziative finalizzate ad un’accurata gestione, procedendo, in particolare:

  • all’oculata valutazione delle trasferte, in relazione alla loro obbligatorietà ed inderogabilità;
  • al costante monitoraggio bimestrale del consumo del budget annualmente assegnato;
  • agarantire il rispetto dei tempi di presentazione della documentazione relativa alla missione, entro 7 giorni dalla conclusione del servizio fuori sede, procedendo contestualmente al recupero delle somme anticipate in quantità superiore alle spese sostenute, escludendo qualsiasi rateizzazione.

Il rispetto della tempistica indicata circa la presentazione della documentazione

relativa ai rimborsi è necessario al fine di consentire all’organo competente di avere cognizione del reale impegno della spesa nonché della corrispondente necessità di provvedere ad ulteriore erogazione di liquidità per garantire l’emissione di “anticipo contante” al personale impiegato in missione.

L’Ufficio Centrale Ispettivo provvederà, anche attraverso la verifica dei monitoraggi compiuti dagli Uffici, ad adottare le iniziative ritenute opportune, d’intesa con le Direzioni Centrali competenti, al fine di garantire l’osservanza delle disposizioni emanate per la razionalizzazione delle spese.

Attesa la particolare rilevanza della materia in oggetto, si confida nella collaborazione delle SS.LL. per una puntuale applicazione degli adempimenti richiesti, considerato che il rispetto dei budget affidati rientra nelle specifiche responsabilità gestionali dei dirigenti.

Trattamento economico di missione nel territorio nazionale-Disposizione per il contenimento della spesa.

Advertisement