Trattamento fiscale e previdenziale delle indennità di scorta treno e di vigilanza degli Uffici Postali

45

Si rappresenta che la Direzione Centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria , delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato ha comunicato che il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato – Ispettorato Generale per gli ordinamenti del Personale e l’analisi dei costi del Lavoro Pubblico, in relazione al trattamento fiscale da applicare alle indennità di scorte treni e di vigilanza degli uffici postali, ha stabilito che le suddette indennità concorrono interamente a formare il reddito imponibile e vanno pertanto assoggettare ad imposta.

La predetta Direzione Centrale, pertanto, ha reso noto che applicherà il nuovo regime fiscale a far data dalle prossime riassegnazioni e a valere sui relativi pagamenti.

Advertisement