Uso e dotazione dell’uniforme per i servizi interni del personale della Polizia Stradale

774

Ultimo aggiornamento 27/01/2023

Riportiamo la lettera inviata il 26 gennaio u.s. alle Relazioni Sindacali dalla Segreteria Nazionale:

“Per cercare di uniformare l’uso della divisa per i servizi interni della specialità, la Direzione Centrale del Servizio Polizia Stradale, quasi cinque anni addietro, aveva diramato una circolare (Prot. 300/A/4343/18/137/6 del 30.5.2018) nella quale, in via sperimentale, era previsto che venissero indossati i pantaloni della divisa ordinaria associati alla camicia bianca nei mesi invernali, e alla maglietta con maniche corte (polo) in quelli estivi.

Un atipico arrangiamento reso necessario dalla notoria rigidità degli schemi concettuali e culturali che governano la nostra Amministrazione, soprattutto quando si discute di materie che riguardano il benessere e le condizioni di lavoro del personale.

La criticità da cui è scaturita la forzata opzione dianzi segnalata discende infatti dalla mancata previsione di una estensione dell’uso della divisa operativa al personale che lavora all’interno degli uffici della specialità in menzione.

La soluzione individuata, che a tacer d’altro pare invero lontana dal poter corrispondere a soddisfacenti canoni estetici, non aveva però fatto i conti con un altro annoso problema, e cioè quello della mancanza di adeguato approvvigionamento dei capi di vestiario. Che interessa in particolare proprio i pantaloni della divisa ordinaria, il cui riassortimento parrebbe essere stato rallentato da quando l’uso di questa uniforme è stato previsto solo in occasione di eventi o celebrazioni formali.

L’effetto di questa perversa combinazione di incresciose incrostazioni burocratiche, ha dato luogo ad una sorta di caccia al tesoro in cui si stanno cimentando i dirigenti territoriali della Polizia Stradale, costretti ad affannose ricerche per recuperare qualche paio di pantaloni della divisa ordinaria.

Ora qui non è più un problema di logistica, che pure appare, e non da oggi, come ampiamente perfettibile. Ma di cercare di rendere il dovuto omaggio a quel principio di buon andamento degli uffici che i nostri Padri costituenti si erano sforzati di elevare al rango di precetto fondamentale per le sorti della nostra Repubblica. E a dotare, a distanza di cinque anni da quando il vertice della Polizia Stradale aveva sollevato il problema, le poche centinaia di disgraziati colleghi addetti alle mansioni interne degli uffici di questa Specialità di un paio di pantaloni e dello scarponcino della divisa operativa di base.

Se ciò non fosse possibile, o peggio, se venisse opposta a questa sollecitazione l’impossibilità di derogare al decreto sull’uso delle divise, saremmo di fronte all’ennesima dimostrazione di come, anche a fronte di criticità di disarmante banalità, si ritenga imprescindibile osservare la rigorosa obbedienza alla forma.

Ci piacerebbe, per una volta, dover riconoscere che la nostra analisi era viziata dal pregiudizio, ed auspichiamo pertanto di poter vedere riscontrata questa nostra segnalazione con una risolutiva attivazione delle preposte istanze”.

Advertisement