Bonus verde

278

Ultimo aggiornamento 14/09/2023

Un nostro affezionato lettore ci chiede chiarimenti sul cosiddetto bonus Verde.

Detto Bonus è previsto, per tutto il 2024, dalla Legge di Bilancio sotto forma di una detrazione IRPEF del 36%, ripartita in dieci quote annuali di pari importo, per i seguenti interventi:

  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi;
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

Sono ammesse anche le spese di progettazione e manutenzione se connesse alla realizzazione di tali interventi.

advertise

Sono detraibili anche le spese per interventi su parti comuni esterne di edifici condominiali, negli stessi limiti di importo, in favore del singolo condomino nel limite della quota a lui imputabile, purché versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Hanno diritto all’agevolazione i contribuenti che possiedono l’immobile e che hanno sostenuto le spese.

I pagamenti devono essere sempre tracciabili e l’importo massimo della spesa detraibile è pari a 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo. Si tratta, pertanto, di 1.800 euro (36% di 5.000) per immobile.

Advertisement