Come restare nel mercato tutelato luce e gas?

2388

Ultimo aggiornamento 15/12/2023

Sia per il gas sia per la luce le persone con disabilità accertata ai sensi della Legge 104 sono ricomprese fra i clienti vulnerabili, che di conseguenza continueranno ad avere diritto a tariffe fissate da Arera.

Per il riconoscimento dello status di vulnerabile ai fini della tariffa calmierata in bolletta, i requisiti sono alternativi tra loro, per cui è sufficiente avere la 104 e non anche il Bonus Sociale Elettrico per disagio economico (requisito ISEE) o fisico (utilizzo di apparecchi salva-vita).Nella bolletta del gas di settembre, il suo fornitore di gas dovrebbe averle segnalato la possibilità di esercitare il suo diritto a permanere nel servizio tutelato riservato ai vulnerabili. La stessa comunicazione dovrebbe arrivarle in gennaio in relazione alla bolletta della luce.

In entrambi i casi, può contattare direttamente la compagnia energetica per verificare se a loro risulta già come cliente vulnerabile. In caso contrario, deve presentare la domanda. Bisogna redigere un’autocertificazione della condizione di vulnerabilità su uno specifico modulo, che tutte le compagnie che forniscono utenze residenziali di energia sono tenute a pubblicare sul proprio portale online, specificando anche dove va inviato o consegnato e allegare una copia del documento di identità.

Considerato che il passaggio al mercato libero del gas è imminente, con stop previsto entro il 10 gennaio 2024 occorre iniziare subito la pratica. C’è invece più tempo per il mercato elettrico per il quale la fine del mercato tutelato è stabilita per il 1° aprile 2024.

Advertisement