COMUNICATO : Polizia pronta per il derby Roma-Lazio

1285

Polizia pronta per il derby Roma-Lazio. Romano (SIULP): “Speriamo di non dover pagare il solito prezzo in termini di feriti. L’Ordine Pubblico per le manifestazioni calcistiche venga ridisegnato sul modello inglese. Ad oggi sono in calo preoccupante le domande per arruolarsi in Polizia, non vorremmo che la causa dipenda da quello che vediamo ad ogni manifestazione”.

In queste ultime settimane si è assistito ad un’escalation di violenze e aggressioni nei confronti di tutti i lavoratori delle helping professions e, soprattutto, ai danni dei poliziotti dei vari reparti mobili impiegati in servizio di ordine pubblico molto preoccupante. Felice Romano, Segretario Generale del SIULP, il sindacato maggioritario di tutto il comparto sicurezza, teme ennesime aggressioni e ancor più becere strumentalizzazioni: “I fatti ci hanno dimostrato come ogni occasione – sottolinea Romano – anche la più nobile diventa nei fatti un pretesto per scatenare violenze e aggressioni nei confronti del personale in uniforme. Domani, alle 18, saranno oltre 1000 i poliziotti impiegati per la partita di calcio tra Roma e Lazio e vedrete che molti facinorosi, quelli che noi definiamo i professionisti del disordine, magari anche coloro i quali dopo essersi mischiati tra i giovani di Pisa e tra gli attivisti di Bologna, si ritroveranno anche allo stadio Olimpico con il fine esclusivo di aggredire la Polizia di Stato e le Forze dell’ordine per il solo fine di contestare l’ordine democratico e le istituzioni che legittimamente sono state scelte dagli italiani”.

“Mi chiedo e mi domando – continua il Segretario Generale del SIULP – se in uno stato di diritto tutto ciò possa diventare consuetudine come ormai sembra essere anche nella cronaca quotidiana. Il prezzo che ha pagato la Polizia di Stato in termini di uomini nel corso della storia è altissimo, nonostante la mission istituzionale e la propensione delle donne e degli uomini in uniforme a garantire a tutti il diritto di poter manifestare il proprio pensiero e il proprio dissenso, purché lo si faccia nel rispetto delle leggi e dei regolamenti che presidiano il sereno e ordinato vivere civile. Ecco perché crediamo che sia ora di ridisegnare, probabilmente sul modello inglese, i servizi di ordine pubblico applicati alle partite di calcio perché sono pronto a scommettere che, anche domani, il prezzo più caro sarà pagato da noi poliziotti”.

“Con la ciliegina finale – conclude Romano – che se uno dei nostri poliziotti sbaglierà ad alzare troppo lo sfollagente, o come tanto ama la stampa definirlo manganello, nei confronti di qualche tifoso violento saremo immediatamente attaccati da una parte di stampa e politica come coloro che manganellano! I dati mostrano che sono in forte calo le domande per accedere alla Polizia di Stato: la risposta credo sia abbastanza chiara. Quale madre manderebbe in Polizia un figlio a prendere sputi, escrementi umani, offese di ogni genere e a rischiare la vita ogni giorno ed essere additati come picchiatori al primo minimo errore, peraltro per uno stipendio certamente non ripagante?”

advertise

Roma, 5 Aprile 2024

Advertisement