Convenzione consulenza psicologica

25

Ultimo aggiornamento 08/07/2013

ROMA, 4 GIU – ”L’impegno profuso da forze di polizia, volontari e Protezione Civile è encomiabile, impareggiabile ma non sufficiente a garantire tutti gli aspetti che il dramma del sisma ha portato”, in particolare ”la vigilanza statica dei centri storici e le pattuglie su tutto il territorio interessato per contrastare lo sciacallaggio”.

E’ quanto segnala Felice Romano, segretario generale del sindacato di polizia Siulp, lanciando un ”appello al Governo affinch‚ disponga l’impiego dell’Esercito per la vigilanza delle zone rosse”.

Romano spiega poi che è stata inviata una lettera al Ministro Cancellieri con la richiesta di un provvedimento urgente con cui far slittare tutte le scadenze relative ai rilasci e rinnovi dei permessi dei cittadini stranieri che sono presenti nei territori interessati dal sisma. Questo sia per ”la non agibilità di alcuni uffici della Polizia presenti nei territori colpiti come a Mirandola”, sia per ”non colpire due volte chi, non trovando occupazione perch‚ le attività produttive sono compromesse e in ritardo per l’evento, potrebbe trovarsi addirittura nella condizione di clandestino, e, in quanto tale, oggetto di provvedimenti di espulsione”.

Advertisement