Covid: nuove regole dal 1° ottobre

387

Ultimo aggiornamento 20/10/2022

Dal 1° ottobre non è più obbligatorio l’utilizzo delle mascherine sui mezzi di trasporto pubblici, previsto dal Decreto Infrastrutture 68/2022 (articolo 11) con specifiche misure anti Coronavirus.

Un’ordinanza del Ministero della Salute ne prolunga di un altro mese l’obbligo in ospedali ed RSA (residenze per anziani), per i quali peraltro è richiesto il Green Pass fino al 31 dicembre 2022. Dovranno indossare la mascherina lavoratori, pazienti e visitatori delle strutture sanitarie e sociosanitarie, residenze per anziani e hospice, nonché strutture riabilitative. La proroga è pensata per tutelare i soggetti più fragili, per i quali è anche partita la possibilità di quinta dose di vaccino.

Per quanto riguarda gli ambienti di lavoro privato, restano in vigore i protocolli condivisi da imprese e sindacati nello scorso mese di luglio, che prevedono i dispositivi di protezione individuale fino al 31 ottobre. La raccomandazione di accompagna alle altre regole di sicurezza anti Covid finora impiegate negli uffici e nelle altre sedi di lavoro, da applicarsi sempre fino a fine ottobre.

Nel settore pubblico l’utilizzo della mascherina Ffp2 è raccomandato per il personale a contatto con gli utenti senza barriere protettive, in fila alla mensa o in spazi comuni, per chi condivide la stanza con personale fragile, in ascensore e negli ambienti affollati.

Nelle università restano consigliate a Bologna, Firenze, Padova, Pisa e Torino e sono invece obbligatorie presso la Sapienza di Roma, l’Università di Parma e l’Università della Calabria. Nelle scuole la mascherina deve essere indossata per 10 giorni in caso di positività in classe.

Ulteriori restrizioni possono essere reintrodotte qualora lo scenario epidemiologico dovesse peggiorare.

Advertisement