Fondo efficienza per i servizi istituzionali – comunicato

    46

    INCONTRO AL DIPARTIMENTO SUL FONDO PER L’EFFICIENZA DEI SERVIZI ISTITUZIONALI PER L’ANNO 2013 E PER L’ ANALISI DEI DATI RIGUARDANTI L’ANNO 2013 SUI CAMBI TURNO E REPERIBILITA’

    Nella mattinata odierna presso il Dipartimento della P.S., si è svolto un incontro tra tutte le OO.SS. ed una delegazione dell’Amministrazione, sul Fondo per l’Efficienza dei Servizi Istituzionali relativo all’anno 2013 e per l’analisi dei dati relativi al medesimo anno per tutti gli uffici centrali e territoriali su cambi turno e reperibilità.

    Le risorse complessive del Fondo per l’anno 2013, ammontano a circa 112.723.000 di euro, (lo scorso anno erano complessivamente (113.246.534 euro)

    Con la citata somma si provvederà al pagamento delle seguenti voci: turni di reperibilità (17,50 euro per turno) cambi turno (8,70 euro per turno), servizi di alta montagna(6,40 euro per turno), cambi turno per i reparti mobili (50,271 euro compenso unitario in ratei per ogni mese), e la produttività collettiva, calcolata sulle giornate lavorative e secondo i criteri stabiliti lo scorso anno e relativi all’anno 2012 e resi noti con l’intesa sottoscritta con le OO.SS. e diffusa con circolare ministeriale del 5.3.2013.

    Nei prossimi giorni il Dipartimento della P.S. invierà la circolare a tutti gli uffici centrali e territoriali con cui verrà stabilito che nel periodo dal 17 marzo al 16 aprile 2013 gli Uffici dovranno raccogliere ed inviare al centro per via telematica i dati per ogni singolo dipendente in modo da consentire la successiva sottoscrizione dell’accordo con le OO.SS. e provvedere al pagamento al personale del Fondo, verosimilmente entro il prossimo mese di maggio.

    Nella medesima occasione sono stati esaminati con un analisi approfondita tutti i dati pervenuti dal monitoraggio effettuato a livello nazionale tra tutti gli uffici centrali e periferici titolati di contrattazione decentrata relativi all’anno 2013 per verificare l’andamento nella fruizione dei cambi turno e dei turni di reperibilità da cui è emersa una sostanziale tenuta del sistema complessivo.

    Nel corso della riunione odierna è stato confermato che sulla ripartizione dei turni di reperibilità, salvo qualche caso che sarà oggetto di ulteriore approfondimento, anche con richieste specifiche di chiarimenti ad alcuni uffici territoriali, quasi tutti gli Uffici si sono mantenuti entro i limiti numerici assegnati, segno evidente che il criterio utilizzato funziona e che potrà essere confermato il criterio distributivo stabilito per il 2013 anche per il prossimo anno.

    Inoltre coloro i quali hanno comunque superato nel 2013 il limite numerico di cambi turno e reperibilità assegnato, verranno formalmente richiamati con una specifica nota del Dipartimento della P.S. a prestare maggiore attenzione e ad avere una gestione più oculata per il 2014.

    Nell’occasione sono state rappresentate dall’Amministrazione singole richieste di Uffici territoriali che presentano alcune criticità organizzative ed operative e che sono al vaglio del tavolo di confronto per un’attenta analisi ed approfondimento con riserva di ulteriori determinazioni.

    La riunione è stata aggiornata.

    Advertisement