Fondo Efficienza Servizi Istituzionali 2022 – il testo e gli importi

4735

Come già comunicato nel pomeriggio del 25 maggio alla presenza del Ministro dell’Interno Prefetto Matteo Piantedosi, del Sottosegretario al Ministero degli Interni On. Nicola Molteni e al Capo della Polizia Prefetto Vittorio Pisani è stato firmato l’accordo definitivo sul Fondo per l’Efficienza dei Servizi Istituzionali resi nel 2022.

Il testo dell’accordo è disponibile sul nostro sito al seguente link Fondo Efficienza Servizio Istituzionali 2022.

Sono riportati gli importi riconosciuti per le seguenti fattispecie:

€ 6,00 lordi importo produttività collettiva attribuito sulla base del servizio giornaliero per l’effettiva presenza; 
€ 10,00 lordi importo indennità di cambio turno (€ 50,83 forfettario mensile e € 610 annuale per i Reparti Mobili); 
€ 17,50 lordi importo indennità di reperibilità; 
€ 6,40 lordi importo indennità per servizi resi in alta montagna.
Per quel che concerne, in particolare, la produttività collettiva, il compenso è attribuito calcolando i giorni di effettiva presenza in servizio prestati nel corso dell’anno solare, ivi compresi i giorni di lavoro agile limitatamente al periodo 1° gennaio – 31 marzo 2022:

advertise

Ai fini del calcolo previsto dal comma 1 sono equiparati ai Giorni di effettiva presenza in servizio:

a) i riposi compensativi;

b) le assenze per infermità conseguenti ad infortuni occorsi in servizio;

c) le assenze di cui all’articolo 17 del d.P.R. N. 51/2009, comprese quelle consequenziali alla somministrazione delle terapie;

d) le assenze per effetto dell’applicazione della legge 104/92;

e) le assenze derivanti dal divieto di adibire al lavoro le donne previsto dal capo iii del d. Lgs. n.151/2001;

f) le assenze di cui all’articolo 8 della l. N. 219/2005;

g) le assenze derivanti dal congedo straordinario speciale per temporanea dispensa dal servizio ai sensi dell’art. 87, comma 6, decreto legge n. 18/2020, convertito in legge n. 27/2020;

h) le assenze derivanti dal congedo straordinario per malattia o quarantena con sorveglianza attiva o in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva, ai sensi dell’art. 87, comma 7, decreto legge n. 18/2020, convertito in legge n. 27/2020, limitatamente al periodo 1° gennaio – 31 marzo 2022;

i) i permessi sindacali, compresi quelli autorizzati in forma cumulativa, e i distacchi.

Ogni ulteriore fattispecie si configura come giorno di assenza.

Ai fini della corresponsione del compenso per la produttività collettiva e ricorrendone le condizioni, per il personale vincitore di un concorso per l’accesso a qualifiche superiori e collocato in aspettativa per la durata del corso, i giorni di frequenza sono equiparati ai giorni di effettiva presenza in servizio.

Per il personale impegnato in orari di lavoro articolati su cinque giorni settimanali, ai fini del calcolo dei giorni di effettiva presenza in servizio, ad ogni cinque giorni ne sarà sommato uno.

Il pagamento, salvo imprevisti, è previsto entro il prossimo mese di giugno con l’emissione di un cedolino straordinario.

Advertisement