I Quaderni del Diritto Penale – Il principio di legalità ed i suoi corollari

214

Nicola DONADIO
Palmina Corrado

Collana “I Quaderni del Diritto Penale” – Volume 1

Il primo volume del percorso intrapreso con “i quaderni del diritto penale” non poteva non iniziare che con l’analisi dei principali profili, anche giurisprudenziali, inerenti il principio di legalità e dei sottesi suoi corollari.

Invero, in uno Stato di diritto quale il nostro il fondamentale principio di cui sopra è al centro del sistema e permea l’intero ordinamento giuridico italiano, colorandosi di maggiori e più pregnanti aspetti di garanzia proprio in questa branca del diritto volta all’extrema ratio in considerazione dei fondamentali interessi tutelati dallo stesso, anche per quanto concerne la persona del reo).
Peraltro, il principio di legalità, in tutti i suoi aspetti (dalla riserva di legge alla irretroattività nonché, così come declinato dalla celeberrima Corte costituzionale n. 364 del 1988, alla colpevolezza) nei più recenti anni risulta essere via via più incisivamente condizionato dagli influssi della legislazione sovranazionale, ed in particolare di quella eurounitaria e di quella che trova la propria scaturigine nella Cedu.

advertise

Implicazioni di non poco momento, anche di carattere pratico, laddove siffatta nuova “declinazione” del principio di legalità comporta riflessi pratici di non poco momento, finanche nella commissione o meno di un reato ovvero nell’applicazione di sanzioni o misure restrittive, in virtù della concezione c.d. autonomistica forgiata anche grazi ai dettami della Corte EDU (a partire dagli Engel criteria).
Di tutti questi aspetti si tiene conto in questo primo appuntamento di questo lungo, quanto doveroso ed affascinante, percorso verso la decriptazione degli elementi sostanziali e processual – procedimentali, nonché dei decisum delle varie Corti, che connotano il nostro diritto penale.

INFORMAZIONI VOLUME 1

Advertisement