Nuove regole per la telefonia cellulare

1019

Ultimo aggiornamento 03/12/2022

Il 14 novembre sono entrate in vigore le nuove regole imposte da AGCOM per il cambio SIM e per attuare la portabilità del numero, oppure il subentro in un contratto di telefonia mobile.

L’obiettivo è quello di contrastare le frodi e prevenire il fenomeno del SIM swapping, vale a dire la truffa in base alla quale un hacker riesce a impossessarsi in modo illegittimo di un numero di telefono che non gli appartiene utilizzandolo anche per compiere illeciti, come ad esempio il furto d’identità.

Le novità introdotte dall’AGCOM sono sostanzialmente due:

  • non è più possibile effettuare il cambio della SIM con delega, ma è obbligatoria la presenza dell’intestatario per inoltrare la richiesta;
  • la verifica dell’identità dell’intestatario avviene con due passaggi, rispettivamente il controllo di un documento di identità e l’invio di un codice ricevuto via SMS sul numero oggetto di cambio operatore (è anche possibile ricevere una chiamata automatica).

In caso di furto o smarrimento della SIM, tuttavia, è comunque possibile effettuare la sostituzione previa presentazione della denuncia di smarrimento alle autorità competenti.

Advertisement