Soppressione Scuola di Formazione Milano: problematiche connesse alla mobilità del personale

42

Ultimo aggiornamento 04/07/2013

Esito incontro

In data odierna si è tenuto, presso il Dipartimento della P.S., l’incontro relativo alla mobilità del personale determinatasi a seguito della chiusura della scuola di Formazione per Formatori di Milano.

All’incontro, per la parte pubblica, erano presenti delegazioni dell’Ufficio Relazioni Sindacali, della Direzione Centrale degli Istituti di Istruzione e della Direzione Centrale del personale mentre, per quella sindacale, tutte le OO.SS. del cartello.

Ad inizio dei lavori, il cartello delle OO.SS. ha stigmatizzato con forza il fatto che il decreto di chiusura dell’Istituto non era stato preventivamente sottoposto al vaglio del sindacato determinando, di fatto, un confronto solo tecnico e non politico sulla opportunità di chiudere o meno quella Scuola. Inoltre, garanzie precise sono state richieste circa la mobilità del personale stante il fatto che, ad oggi, non vi era nessuna certezza circa la riassegnazione, agli Uffici territoriali, dei 29 tra agenti assistenti e sovrintendenti, nonché dei 4 ispettori.

Rispetto a quanto sopra, il Direttore dell’Ufficio Relazioni Sindacali, riconoscendo la procedura anomala che si era determinata, a seguito del mancato confronto con il sindacato, ha garantito che, per il futuro, simili storture non saranno più permesse.

Inoltre, il Direttore del servizio Sovrintendenti, Assistenti e Agenti ha assicurato che i criteri guida per l’assegnazione del personale saranno incentrati sul mantenimento della sede, sull’anzianità di servizio nonché sulla valutazione delle esigenze del personale, di concerto con quelle dell’Amministrazione.

Nella fase transitoria della chiusura della Scuola, rimarrà operativo un ufficio stralcio, composto da tre unità, il cui personale verrà riassegnato solo successivamente.

Per tutti i colleghi che hanno presentato istanza di assegnazione alla Polizia Scientifica di Milano, gli stessi verranno prima trasferiti alla Questura e, dopo aver frequentato il corso di specializzazione, inviati alla Polizia Scientifica. Viceversa, per quelli che hanno presentato istanza di trasferimento alla neo Questura di Monza, i tempi saranno molto più celeri.

Advertisement