Detrazione fiscale condizionatore

352

Ultimo aggiornamento 10/08/2023

Si chiede di conoscere se un condizionatore acquistato nel 2023 sia fiscalmente detraibile anche senza ristrutturazione casa o immobile.

La detrazione del condizionatore è ammessa anche in mancanza di altri interventi sull’immobile, perché la sostituzione della caldaia con il condizionatore è di per sé considerato un intervento agevolabile.

Si può utilizzare sia il bonus ristrutturazioni al 50% su un massimale di spesa pari a 96mila euro, sia il bonus riqualificazione energetica al 65% su una spesa massima di 46mila 154 euro e detrazione massima di 30mila euro.

La detrazione al 50% rientra nel bonus ristrutturazione edilizie e richiede che il nuovo condizionatore sia a pompa di calore.

La detrazione al 65% prevede che l’intervento sia di sostituzione (l’installazione ex novo in un immobile che era sprovvisto di un precedente impianto non è agevolabile) e che si scelga un impianto di climatizzazione con pompe di calore ad alta efficienza con determinati coefficienti di prestazione e efficienza energetica (tutti i valori sono contenuti nell’allegato F del decreto ministeriale 6 agosto 2020).

Il fatto che siano necessarie anche opere murarie non rileva ai fini del diritto all’agevolazione.

Advertisement