60° corso di specializzazione per operatore subacqueo fino a 60 metri

2108
Selezione di personale della Polizia di Stato per il 60° corso di specializzazione per operatore subacqueo fino a 60 metri”.

Presso il Comando subacqueo incursori della Marina Militare di La Spezia è in programmazione lo svolgimento del 60° corso di specializzazione per operatore subacqueo fino a 60 metri, che inizierà il 5 settembre 2023, con una durata di circa sei mesi.

A detto corso, come comunicato dall’Ispettorato delle scuole della Polizia di Stato con nota n.
0000594 del 9 gennaio 2023, ii Comando scuole della Marina Militare ha riservato una posizione per la Polizia di Stato, per la quale può concorrere un appartenente ai ruoli ordinari degli Ispettori, dei Sovrintendenti e degli Agenti e Assistenti, che non sia in possesso di qualifiche operativo professionali di natura specialistica, ovvero, qualora in possesso, che abbia esercitato l’attività specialistica per il periodo richiesto nell’apposita circolare del corso al quale ha partecipato, alla data del 10 marzo 2023.

A) Requisiti per l’ammissione alla selezione
(da possedere alla data del 10 marzo 2023)

  1. patente ministeriale per la conduzione di autoveicoli in servizio di polizia;
  2. età massima di anni 38 (non aver ancora compiuto 38 anni alla data del 10 marzo 2023);
  3. non aver riportato condanne penali e non avere în corso procedimenti penali con provvedimenti di rinvio a giudizio;
  4. disponibilità a prestare servizio come sommozzatore per almeno cinque anni, escluso il periodo del corso;
  5. idoneità fisica preliminarmente accertata dal medico del Reparto o da altro sanitario della Polizia di Stato e documentata dal certificato medico, da inviare in allegato alla domanda e corrispondente ai parametri previsti in sede di ulteriore visita presso l’Ospedale della Marina Militare, tra i quali:

Dati somatici:

  • la statura non deve essere inferiore a metri 1.65 0 superiore a metri 1,95.

Potere visivo;

  • visus naturale 10/10 in ciascun occhio;
  • motilità oculare estrinseca (M.O.R.) nella norma;
  • senso cromatico da accertarsi con le tavole ISHIHARA.

Esame di otorinolaringoiatria:

  • è richiesta la buona funzionalità dell’apparato O.R.L. che sarà valutato nel suo insieme.

B)Criteri di valutazione ai fini della selezione

La selezione degli aspiranti avverrà tenendo conto dei titoli preferenziali previsti dalla ministeriale n. 300/C.2/9.30/1473 del 24 gennaio 1997 e degli eventuali titoli nautici militari attinenti al corso, da allegare alla domanda, acquisiti entro il 10 marzo 2023.

Costituirà inoltre punteggio aggiuntivo;

  • essere stato impiegato, alla data del 10 marzo 2023, per almeno tre anni effettivi, esclusivamente in servizi di prevenzione o di controllo del territorio (punti 0,5 per ogni triennio, fino ad unmassimo di tre periodi);
  • aver svolto servizio quale atleta delle Fiamme oro (punti 0,5);
  • attestato corso primo soccorso “Full-D” o “B.L.S.D.” (Basic Life Support — Deftibillation) (punti 1).

Il punteggio potrà essere attribuito previa attestazione del Dirigente dell’ufficio ove è stata svolta detta attività; per quanto attiene al punteggio relativo ai servizi di prevenzione e di controllo del territorio, l’attestazione del Dirigente dovrà riportare, esplicitamente ed esclusivamente, il tipo di servizio effettuato (prevenzione e/o controllo del territorio) con data di inizio e fine impiego.

La verifica dei titoli preferenziali e la redazione della graduatoria provvisoria verranno effettuate da una commissione interna al Servizio reparti speciali.

La somma dei titoli preferenziali costituirà il punteggio complessivo con il quale ciascun candidato sarà inserito nella graduatoria; a parità di punteggio avranno la precedenza i più giovani di età.

C)  Sede a concorso

Squadra sommozzatori di Olbia – posti n. 1 (uno),

D) Condizioni per l’ammissione alla selezione

Entro e non oltre il 10 marzo 2023, gli aspiranti dovranno produrre domanda di partecipazione indicando i propri dati anagrafici, recapiti telefonici e “per.id.”, corredata da: 

  • certificazione di idoneità fisica;
  • titoli preferenziali eventualmente posseduti (di cui alla lettera “B”)

E) Cause di esclusione dalla selezione .

La inesistenza anche di una sola delle condizioni di cui alla lettera “B”, comporta l’esclusione dalla selezione.

Le istanze, presentate all’ufficio di appartenenza e debitamente protocollate entro il 10 marzo 2023, dovranno essere trasmesse, unitamente alla richiesta documentazione, alla Direzione centrale per la polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali della Polizia di Stato Servizio reparti speciali – Divisione 34, all’indirizzo di posta elettronica certificata dipps012.0600@pecps.interno.it.

Le copie dei titoli preferenziali dovranno essere leggibili e la relativa conformità dovrà essere verificata dall’ufficio di appartenenza che dovrà altresi, comunicare che il proprio dipendente è in possesso di tutti i requisiti di cui alla lettera “A”, in particolare di quanto previsto ai punti “1° e “3”.

Non potranno essere valutate le istanze pervenute oltre il 15 marzo 2023.

Gli aspiranti in possesso dei requisiti sopra indicati verranno inseriti in una graduatoria provvisoria sulla base dei titoli prodotti, che verranno valutati da una commissione istituita internamente al Servizio reparti speciali.

Coloro che si posizioneranno favorevolmente, verranno convocati presso il Servizio operativo centrale di sanità – Centro clinico di medicina preventiva e medicina legale e il Centro psicotecnico della Polizia di Stato, al fine di essere sottoposti alle relative selezioni.

I candidati risultati idonei saranno sottoposti, presso il Centro nautico e sommozzatori di La Spezia o presso altra struttura idonea, alla verifica dell’ottima capacità natatoria e delle capacità ginnico atletiche, che saranno verificate da apposita Commissione composta da personale del C.N.e S., ovvero:

  • 100 metri di nuoto stile “craw1” tempo massimo 1’40”*; – 50 metristile “rana” tempo massimo l’15”;
  • nuoto subacqueo orizzontale a corpo libero stile “rana” per una distanza minima di 40 metri;
  • nuoto subacqueo orizzontale con maschera e pinne per una distanza minima di 40 metri;
  • nuoto subacqueo con pinne con recupero e trasporto di una zavorra di 5 kg (3 Kg per le donne) di peso, per una distanza minima di 40 metri:
  • immersione in apnea statica per un tempo minimo di 72″;
  • capovolta e recupero su un fondo di 5 metri a corpo libero di una zavorra di 6 kg (3 Kg per le donne) di peso con emersione e sostentamento della zavorra per un tempo minimo di 48””;
  • 4.000 metri di corsa in piano con tempo limite di 20° (20° e 48”” per le donne); – 16 piegamentia terra sulle braccia (12 per le donne) e 5 trazioni alla sbarra (2 per le donne).

Superate dette prove, i concorrenti saranno avviati presso l’Ospedale della Marina Militare di La Spezia per gli ulteriori accertamenti sanitari.

I candidati dichiarati idonei parteciperanno, presso il Centro nautico e sommozzatori di La Spezia, ad uno “stage” propedeutico della durata di quattro settimane durante il quale verranno addestrati per sostenere le seguenti prove, che saranno valutate in centesimi da una apposita Commissione interna al predetto Centro:

  • 100 metri di nuoto stile “crawl” tempo massimo 1’40”;
  • 50 metri stile “rana” – tempo massimo 1’15″?;
  • nuoto subacqueo orizzontale a corpo libero stile “rana” per una distanza minima di 50 metri;
  • nuoto subacqueo orizzontale con maschera e pinne per una distanza minima di 50 metri;
  • nuoto subacqueo con pinne con recupero e trasporto di una zavorra di 5 kg (3 Kg per le donne) di peso, per una distanza minima di 50 metri;
  • immersione in apnea statica per un tempo minimo di 90”*;
  • capovolta e recupero su un fondo di 5 metri a corpo libero di una zavorra di 6 kg (3 kg per le donne) di peso con emersione e sostentamento della zavorra per un tempo minimo di 60”*;
  • vestizione, su un fondo di 5 metri, di cintura, zavorra, pinne, snorkel e maschera – svuotamento della maschera — verifica nell’esecuzione in tutte le sue fasi, di tutto l’esercizio;
  • 5.000 metri di corsa in piano con tempo limite di 25’ (26° per le donne);
  • 20 piegamenti a terra sulle braccia (15 per le donne) e 6 trazioni alla sbarra (3 per le donne).

La media finale delle prove darà luogo ad un punteggio che si sommerà a quello già ottenuto per i titoli preferenziali posseduti secondo il seguente criterio: ogni punto in più rispetto alla sufficienza (60/100) darà luogo a 0,2 punti.

Il punteggio totale ottenuto sommando quello previsto per i titoli preferenziali e quello ottenuto nelle prove fisiche darà luogo alla graduatoria definitiva che determinerà il vincitore per la sede messa a bando.

PDF CIRCOLARE E ALLEGATI

Advertisement