Calendario 2023 SIULP

0

Insieme per un’Europa unita e sicura

Qualcuno ha detto che il calendario è un pò come l’album di famiglia poiché  racchiude  nelle  immagini  il  trascorrere  del  tempo ricordandoci chi e come eravamo e. soprattutto dove stiamo andando.

Noi condividiamo questa visione.  Giacché il calendario, nello scandire il tempo, oltre ad accompagnarci in tutte le fasi  della nostra  vita,  ricordandoci  sempre  la  nostra mission,  ha  anche  immortalato  i  compagni  di  viaggio  che  si  sono  aggiunti  rispetto  ai cambiamenti che si sono succeduti.

Siamo in una fase assai complessa ed estremamente difficile della nostra storia.  Alcuni accadimenti che hanno portato morte e dolore sino alla soglia della  porta  delle  nostre  case  e  il  conflitto  nel  cuore  dell’Europa  ci  hanno  messo  davanti  ad  una  catastrofe che mai avremmo pensato di dover vedere e che ha scosso in profondità le nostre coscienze. Giacché ci ha messo di fronte alla fragilità dei sistemi di sicurezza, interni ed esterni, che sinora hanno  agito  in  solitudine  pur  ricercando,  con  affanno,  un  dialogo che.  unitariamente, fosse in grado di salvaguardare le particolarità dei singoli stati ma  capace  di  garantire  la  sicurezza  di  tutti.

Gli attacchi terroristici perpetrati in vari paesi dell’unione, il conflitto  e  la  grave  crisi  economica  ed  energetica  hanno  messo  in profonda  crisi  l’intero  sistema  economico  produttivo  europeo  e  mondiale  compromettendo  ogni  previsione  di  crescita  e  di  rilancio, e quindi di sicurezza sociale, faticosamente costruita dopo i due tremendi anni di pandemia.

Un trauma che ha provocato un solco profondo tra  tutte  le  democrazie  occidentali  e persino  nelle  autocrazie  e  che  richiede  una seria e profonda riflessione su  come ripensare e rafforzare il nostro stare insieme, pur nella diversità dei valori e degli ideali che una società multietnica naturalmente esprime.

Un quadro che, insieme al balzo dell’aumento di prezzi e tariffe, sta mettendola dura prova salari, pensioni, servizi e beni primari e gli stessi consumi. Una audizione che aumenta le paure e l’insicurezza a cui è necessario dare una risposta concreta, immediata e unitaria su tutto il territorio dell’unione, ben consci che le fragilità e la paura di uno solo dei territori rappresentano il vulnus su cui alligna e si sviluppa il processo involutivo di tutta l’Europa.

Su tutto questo, non può essere sottaciuta un’amara riflessione per ciò  che  riguarda  le  indecisioni  del  passato  che  oggi  pesano come  macigni  sui  cittadini,  sulle  imprese  e  su  tutti  i  lavoratori.  I troppi e immotivati “no” su alcune scelte strategiche  non  hanno consentito  di  attuare  strategie  e  pianificazioni  unitarie  che  avrebbero  garantito  maggiori  sicurezze  e  minore  permeabilità  a  tutti  gli agenti  destabilizzanti  che  hanno  provocato  gli  infausti  eventi  che  oggi  condizionano  e  pregiudicano  un  sereno e  produttivo futuro.

A tutto ciò va aggiunta  I  attenzione  alla  trasformazione  e  transazionalità  che  la  criminalità  ha  assunto  oltre  alla  maggiore capacità  di  permeabilità  nelle  istituzioni  che,  causa  la  grave  crisi  economica  e  valoriale,  oggi  arrancano  e faticano  sempre  di  più nell’assicurare i servizi che dovrebbero erogare.

Ecco perché siamo chiamati ad interpretare un ruolo, diverso e innovativo, nei processi che determineranno le scelte future per la nostra comunità, se vogliamo rafforzare tutte le reali tutele delle persone, a partire da quelle più fragili. La responsabilità, pesante ma determinante, per rilanciare la  ripresa  economica,  politica  e  sociale,  è  affidata  certamente  alla  sicurezza  come  precondizione per assicurare la ripresa e lo sviluppo futuro dei nostri territori.

Per  questo,  quest’anno,  nell’ottica  del  calendario  come  album  di  famiglia  e  come  regolatore  del  tempo  e  del  nostro  agire abbiamo  scelto  di  pubblicare  12  tavole  raffiguranti  le  varie  Polizie  d’Europa  come  indicazione,  chiara  e  irrinunciabile,  finalizzata alla  costruzione  di  una  “Polizia  Unica  Europea”  capace  di  garantire  l’ordine  e  la  sicurezza  pubblica  in  tutto  il  territorio  dell’unione attraverso  un  unico  sistema  che,  dialogando  con  le  singole  istituzioni  di  ogni  Paese,  assicuri  uno  “scudo”  unitario  per  Unterà comunità.

Le  tavole,  bellissime  ed  estremamente  realistiche  perché  capaci  di  rendere  in  una  ordinaria  straordinarietà  la  complessità  del nostro lavoro e l’urgenza di definire una sola cabina di regia, sono state prodotte, a mano libera con la BIC e l’ausilio di spruzzate di  colore  per  rendere  più  leggera  la  vista  dei  soggetti  raffigurati,  dal  collega  Raffaele  Lacaruso,  poliziotto  con  la  passione  della poesia, letteratura e dell’arte in genere che lo hanno reso particolarmente noto.

A Raffaele vanno i nostri sentiti ringraziamenti per la passione e il tempo che ha dedicato per realizzare il nostro progetto del “nuovo sistema di sicurezza europeo”  e  non  più  dei  soli confini  italiani, ma  anche  per  la  grande  capacità  con  cui  ha  reso  percepibile  il messaggio che vogliamo trasmettere.  Non per ultimo per  averci consentito  di  raffigurare  l’allargamento  del  nostro  “album  di famiglia”  che  oggi  ricomprende  tutte  le  cittadine  e  i  cittadini  in uniforme d’Europa.

Con questo auspicio, consapevoli  che,  per  quanto  ambiziosi, gli  obiettivi  che  ci  siamo  prefissi  potranno  sicuramente  essere raggiunti  se,  insieme,  costruiremo  un  nuovo  patto  sociale  che comprenda,  prima  di  tutto,  una  nuova  politica  dei  redditi  che elevi  il  peso  dei  salari  e  delle  pensioni,  ci  avviamo  fiduciosi  ad affrontare  il  2023.  Giacché, insieme, possiamo dare forma  ad un  nuovo  progetto  di  società  più  sicura,  più  giusta,  più  equa  e sostenibile.

Perché questa è la nostra responsabilità, il nostro molo. Perché il SIULP c’è e ci sarà sempre e, come al solito, farà la propria parte.

Buon anno a tutti.

PDF CALENDARIO SIULP 2023

Advertisement